Quei film romantici anni ’80 sempre belli da rivedere

Le storie romantiche non passano mai di moda e, al cinema e in tv, continuano a essere proposti film dominati da baci rubati e storie d'amore. Ma quali sono i classici che non ci stanchiamo mai di rivedere?

, di
Quei film romantici anni ’80 sempre belli da rivedere

5 FILM ROMANTICI CHE NON CI STANCHIAMO DI RIVEDERE

Fra la ultime nuove uscite al cinema e su Netflix, sembra dominare il tema del romanticismo.
Sarà l’aria estiva che rende il cuore più leggero e spensierato, per cui si tende a preferire film leggeri, carini, in grado di strapparci sorrisi.
Fatto sta che, tra 17 ANNI (E COME USCIRNE VIVI (The Edge of Seventeen, 2016), TUO, SIMON (Love, Simon, 2018), OGNI GIORNO (Every Day, 2018), ALEX STRANGELOVE (2018) e THE KISSING BOOTH (2018), si riaccende più forte la voglia di guardare quei baci rubati e quelle storie d’amore che sono entrati a pieno titolo fra i cult più romantici di sempre.

Sono film da vedere e non ci stufiamo mai di farlo. Si tratta soprattutto di film usciti negli anni Ottanta, l’epoca d’oro delle pellicole destinate agli adolescenti. Sono film pieni di battute ormai entrate nell’uso comune e sembra quasi un reato non averli visti nemmeno una volta.
Ecco una carrellata con 5 tra i migliori film romantici a cui non ci stanchiamo mai di mettere play, ordinata secondo i voti degli utenti di NientePopcorn.it. Avete già votato il film che vi fa battere il cuore?

  • 5. SPLASH – UNA SIRENA A MANHATTAN

    Solo poche settimane fa, è uscito nelle sale SOLO: A STAR WARS STORY (2018), il nuovo film del prolifico regista Ron Howard. Perciò, il suo nome non poteva mancare in questo elenco!
    SPLASH – UNA SIRENA A MANHATTAN (Splash) è la sua sesta pellicola, uscita nelle sale nel 1984. Protagonisti sono Daryl Hannah, John Candy e Tom Hanks, praticamente agli esordi della sua carriera (questo è stato il suo secondo film).
    È una storia d’amore fra una sirena e un ragazzo timido e introverso. I due si innamorano intensamente, anche se lei gli ha nascosto la sua vera natura.
    Contro i due protagonisti, trama un professore che vuole smascherare la vera identità della ragazza, che viene immediatamente presa dal museo di New York e portata in laboratorio per essere studiata e analizzata.
    Come il più classico dei romanticismi impone, il tutto si conclude con un salvataggio in extremis e con un sacrificio per poter portare avanti l’amore.

  • Ufficiale E Gentiluomo
    6.7/10 161 voti

    4. UFFICIALE E GENTILUOMO

    UFFICIALE E GENTILUOMO (An Officer and a Gentleman,1982) è un film romantico sui generis. La storia principale e il finale, ripreso e parodiato dai più, finanche da I SIMPSON (nella puntata, Nati per essere sfrenati), lo pongono senza dubbio nell’area del romanticismo. Ciò che fa da contorno alla trama è però un racconto drammatico, a tratti anche tragico.
    Richard Gere interpreta il protagonista Zack Mayo, un ragazzo orfano di madre e con un padre sergente di marina che spende la sua vita tra prostitute e sbronze. Zack decide di diventare pilota d’aerei e per riuscirci dovrà affrontare un corso di addestramento che seleziona solo i migliori, con metodi a dir poco discutibili.
    Durante il corso conoscerà Paula, Debra Winger, con cui avrà una storia d’amore travagliata, il cui happy ending è segnato dalla passeggiata di Richard Gere con la fortunata Paula in braccio.

  • Il Tempo Delle Mele
    6.1/10 274 voti

    3. IL TEMPO DELLE MELE

    È entrata a pieno diritto nell’immaginario romantico la scena delle cuffiette, in cui Mathieu appoggia le cuffie sulle orecchie di Vic e mette play alla canzone Reality di Richard Sanderson.
    Benché il titolo originale del film fosse La festa, è stato deciso IL TEMPO DELLE MELE (La Boum ,1980) per indicare l’innocenza dell’adolescenza. La trama è incentrata su una giovanissima Sophie Marceau, Vic Berreton, che vive gli anni difficili della crescita come tutti i suoi coetanei: conflitti con i genitori, primi amori e prime gelosie. Vic riesce a trovare un equilibrio grazie a Mathieu e alla vispa nonna arpista Poupette.
    Il film ha consacrato la nascita artistica della Marceau, la cui semplice bellezza colpì il regista Claude Pinoteau in un momento in cui era disperato perché non trovava la sua protagonista.

  • Stregata dalla luna
    6.8/10 97 voti

    2. STREGATA DALLA LUNA

    Quando uscì nel dicembre 1987, STREGATA DALLA LUNA (Moonstruck), si affermò tra i film più visti nelle sale americane. Il cast vanta una Cher d’annata (vinse l’Oscar come miglior attrice protagonista) e un Nicolas Cage, non ancora premiato dall’Oscar, ma già sulla buona strada per scalare la vetta dei big di Hollywood.
    In questa commedia romantica diretta da Norman Jewison, Cher interpreta il ruolo di Loretta Castorini, vedova italoamericana che ha passato abbondantemente la trentina. Per non restare sola, accetta la proposta di matrimonio di Johnny Cammareri.
    Johnny è costretto a tornare in Italia per far visita alla madre, le cui condizioni di salute si sono improvvisamente aggravate. Prima di partire, chiede a Loretta di invitare al matrimonio anche suo fratello, Ronny (Cage), con cui ha rotto i rapporti da qualche anno.
    Il problema è che fra Loretta e Ronny scatta la scintilla della passione. Sarà un atto di “fede” a permettere ai due di coronare il loro sogno d’amore.

  • 1. DIRTY DANCING – BALLI PROIBITI

    Due indizi fanno una prova. Ebbene, in questo caso l’accoppiata vincente è la battuta “Nessuno può mettere Baby in un angolo” e The Time of My Life, la canzone usata come colonna sonora del film e che ancora oggi gode di fama nel mondo radiofonico.
    In DIRTY DANCING – BALLI PROIBITI (Dirty Dancing, 1987) la storia d’amore procede fra cliché tipici del genere: la buona ragazza dell’alta borghesia si innamora dello scapestrato insegnante di ballo, un rubacuori il cui corpo fa sognare le clienti dell’Hotel.
    Lui, Johnny Castle, è un Patrick Swayze nel massimo della sua forma fisica. Lei, Frances “Baby” Houseman, è una Jennifer Grey il cui volto è rimasto legato a doppio filo a DIRTY DANCING: le sue successive apparizioni sono infatti di poco conto.

[Nella foto: Gere e la Winger in UFFICIALE E GENTILUOMO]

CATEGORIE: Liste

Lascia un commento

jfb_p_buttontext