Il Leone d’Oro 2016 è di Lav Diaz. Tutti i vincitori di Venezia 73

Dopo Locarno 2014, il cineasta filippino conquista un altro importante premio europeo. Premiati anche Tom Ford, Konchalovsky ed Escalante. Unico film italiano premiato, nella sezione Orizzonti, il nuovo documentario di Federica di Giacomo.

, di

LAV DIAZ CONQUISTA VENEZIA 73. NESSUN ITALIANO TRA I VINCITORI DELLA SELEZIONE UFFICIALE

THE WOMAN WHO LEFT del filippino Lav Diaz agguanta il Leone d’Oro 2016: dopo il Pardo d’Oro vinto a Locarno 2014, il regista-fiume Diaz conquista a Venezia 73 (31 agosto – 10 settembre) un altro prestigioso premio europeo con un lungometraggio in b/n della durata di quasi quattro ore, a dispetto della scarsa, se non nulla distribuzione nelle sale internazionali (i suoi film non sono mai stati proiettati regolarmente nei cinema italiani, per esempio).
Tra gli altri premiati, Gran Premio della Giuria a Tom Ford per NOCTURNAL ANIMALS e il Premio per la Miglior Regia ex aequo ad Andrei Konchalovsky (PARADISE) e ad Amat Escalante (LA REGIÓN SALVAJE).
Coppa Volpi per le migliori interpretazioni a Oscar Martínez (EL CIUDADANO ILUSTRE) e a Emma Stone (LA LA LAND), trionfatrice sulla favoritissima Natalie Portman (JACKIE).
Nessuno dei 3 film italiani in gara è risultato tra i premiati nella selezione ufficiale, ma Federica di Giacomo ha vinto il titolo di Miglior Film nella sezione Orizzonti con il documentario LIBERAMI.

MOSTRA INTERNAZIONALE DEL CINEMA DI VENEZIA 2016: TUTTI I VINCITORI

Ecco tutti i vincitori di Venezia 73:

Giuria Venezia 73: presieduta da Sam Mendes; composta da Laurie Anderson, Gemma Arterton, Giancarlo De Cataldo, Nina Hoss, Chiara Mastroianni, Joshua Oppenheimer, Lorenzo Vigas e Zhao Wei.

Leone d’Oro per il miglior film
THE WOMAN WHO LEFT (Ang Babying Humayo) di Lav Diaz (Filippine)

Leone d’Argento – Gran Premio della Giuria
NOCTURNAL ANIMALS di Tom Ford (USA)

Leone d’Argento – Premio per la Miglior Regia (ex aequo)
Andrei Konchalovsky, PARADISE (Ray) (Federazione Russa, Germania)
Amat Escalante, THE UNTAMED (La Region Salvaje) (Messico, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Svizzera)

Coppa Volpi per la Migliore Attrice
Emma Stone, LA LA LAND (USA)

Coppa Volpi per il Miglior Attore
Oscar Martinez, EL CIUDADANO ILUSTRE (Argentina, Spagna)

Premio per la Miglior Sceneggiatura
Noah Oppenheim, JACKIE (Regno Unito)

Premio Speciale della Giuria
THE BAD BATCH di Ana Lily Amirpour (USA)

Premio Marcello Mastroianni a una giovane attrice emergente
Paula Beer, FRANTZ (Francia, Germania)

Giuria Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis” : presieduta da Kim Rossi Stuart; composta da Rosa Bosch, Brady Corbet, Pilar López de Ayala, Serge Toubiana.

Leone del Futuro – Premio Venezia Opera Prima “Luigi De Laurentiis”
THE LAST OF US (Akher Wahed Fina) di Ala Eddine Slim (Tunisia, Qatar, E.A.U., Libano)

Giuria Orizzonti: presieduta da Robert Guédiguian;composta da Jim Hoberman, Nelly Karim, Valentina Lodovini, Moon So-ri, José María (Chema) Prado e Chaitanya Tamhane.

Premio Orizzonti per il Miglior Film
LIBERAMI di Federica di Giacomo (Italia, Francia)

Premio Orizzonti per la Miglior Regia
Fien Troch, HOME (Belgio)

Premio Speciale della Giuria Orizzonti
BIG BIG WORLD (Koca Duna) di Reha Erdem (Turchia)

Premio Orizzonti per la Miglior Attrice
Ruth Díaz, TARDE PARA LA IRA (Spagna)

Premio Orizzonti per il Miglior Attore
Nuno Lopes, SÃO JORGE (Portogallo, Francia)

Premio Orizzonti per la Miglior Sceneggiatura
BITTER MONEY (Ku Qian) (Francia, Hong Kong)

Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio
LA VOZ PERDIDA di Marcelo Martinessi (Paraguay, Venezuela, Cuba)

Venice Short Film Nomination for the European Film Awards
AMALIMBO di Juan Pablo Libossart (Svezia, Estonia)

Giuria Venezia Classici: presieduta da Roberto Andò; composta da studenti di cinema provenienti da diverse Università italiane (25 laureandi in Storia del Cinema, indicati dai docenti di 12 DAMS e della veneziana Ca’ Foscari)

Premio Venezia Classici per il Miglior Documentario sul Cinema
LE CONCOURS di Claire Simon (Francia)

Premio Venezia Classici per il Miglior Film restaurato
BREAK UP – L’UOMO DEI CINQUE PALLONI di Marco Ferreri (1963 e 1967, Italia, Francia)

Leone d’Oro alla Carriera 2016
Jean-Paul Belmondo
Jerzy Skolimowski

Jaeger-Lecoultre Glory to the Filmaker Award 2016
Amir Naderi

Persol Tribute to Visionary Talent Award 2016
Liev Schreiber

Premio L’Oréal Paris per il Cinema
Matilde Gioli

CATEGORIE: Premi

Lascia un commento

jfb_p_buttontext