Turturro al lavoro su “Going Places”, lo spin-off de “Il grande Lebowski”

John Turturro è ufficialmente al lavoro sul set di un film, remake di una pellicola francese degli anni Settanta, in cui farà ritorno Jesus Quintana, uno dei personaggi più iconici del cult dei Fratelli Coen (e della storia del cinema).

, di

TURTURRO E IL RITORNO DI JESUS: ECCO “GOING PLACES”

A Jesus Quintana sono bastati pochi minuti in scena e una sola battuta (quella di “Hasta que siento el clic”, per intenderci), per diventare uno dei personaggi più iconici non solo del film in cui è comparso, IL GRANDE LEBOWSKI (The Big Lebowski, 1998) di Joel Coen, ma dell’intera storia del cinema. Il segreto del suo successo risiede nell’azzeccata sceneggiatura del film scritta da entrambi i Fratelli Coen,, una pellicola diventata nel tempo un vero e proprio fenomeno di massa, ma anche (e, forse, soprattutto) nella caratterizzazione su cui ha lavorato in pressoché totale autonomia il suo interprete, l’attore italoamericano John Turturro.
A quasi vent’anni dall’uscita del lungometraggio dei Coen, Turturro sembra voler dare una vaga soddisfazione a quei fan del film che, da tempo, confidano in un sequel del film dei Coen e che anche l’attore protagonista, Jeff Bridges conferma di non disdegnare.
Come riportato dal sito Birth. Movies. Death., infatti, da un paio di settimane Turturro è al lavoro (pare senza alcuna collaborazione dei Coen, contrariamente a quanto dichiarato poco tempo fa) nella natia New York, sul set di GOING PLACES, uno spin-off de IL GRANDE LEBOWSKI incentrato proprio su Jesus, il giocatore ispanico di bowling in tuta viola la cui vita è avvolta nel più torbido mistero.

LA DOPPIA NATURA DI “GOING PLACES”: SPIN-OFF E REMAKE

Oltre che una costola del film coeniano, il lavoro di Turturro sarà contemporaneamente il remake di un chiacchieratissimo e anticonformista titolo francese, I SANTISSIMI (Les valseuses, 1974) di Bertrand Blier, con Gérard Depardieu, Miou-Miou e Jeanne Moreau, tacciato di aperta misoginia all’epoca della sua uscita.
I primi rumours in merito al lavoro di Turturro parlavano di un titolo ironico e dissacrante, 100 Minutes With Jesus (letteralmente, “100 minuti con Jesus/Gesù”), ma la scelta definitiva pare sia caduta su GOING PLACES, che, non a caso, è il titolo con cui il film di Blier è stato distribuito nei Paesi anglofoni.

La prima foto dal set di “Going Places”

Ancora privo di una casa di distribuzione e di una data di uscita, ma scritto, diretto e interpretato da Turturro, che vestirà di nuovo i panni di Jesus, GOING PLACES vedrà nel cast anche Bobby Cannavale (VINYL), Susan Sarandon (THELMA & LOUISE, 1991) e Audrey Tautou (IL FAVOLOSO MONDO DI AMÉLIE, 2001).
Jesus e Petey (Cannavale) sono due ladruncoli e ciascuno di essi è intenzionato ad assicurare ad una giovane incontrata durante i loro vagabondaggi (Tautou) il primo orgasmo della sua vita. Al gruppetto si unisce una donna più matura (la Sarandon), appena uscita di prigione.
Cos’è accaduto a Jesus? Perché ha lasciato la California? Giocherà ancora a bowling? In realtà, il film di Turturro sarà completamente indipendente da IL GRANDE LEBOWSKI e non dovrebbe contenere alcun riferimento ad esso. Escluso Jesus, ovviamente.
Nel frattempo, alcuni giorni fa, Susan Sarandon ha pubblicato sul suo profilo Instagram la prima immagine scattata sul set di GOING PLACES.

[Nella foto in alto: John Turturro alias Jesus Quintana ne IL GRANDE LEBOWSKI]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext