“I segreti di Twin Peaks”: in arrivo la terza stagione.

Il telefilm cult degli anni Novanta creato da David Lynch avrà una terza stagione, a venticinque anni dalla messa in onda dell'ultima puntata. Scoprite tutte le prime indiscrezioni su quello che si preannuncia un vero evento e la nostra galleria fotografica.

, di

“TWIN PEAKS” STA TORNANDO

È ufficiale: I SEGRETI DI TWIN PEAKS, la serie tv creata, parzialmente diretta e interpretata nei primi anni Novanta da David Lynch, avrà un seguito.
A dare notizia della realizzazione di una terza stagione inedita è stato ieri (6 ottobre) il canale satellitare Showtime, rete che, nel 2016, trasmetterà i nove episodi della nuova serie di TWIN PEAKS, esattamente venticinque anni dopo la conclusione della seconda stagione, terminata bruscamente sul canale statunitense via cavo ABC.

DAVID LYNCH DIRIGERÀ TUTTI GLI EPISODI

Benché negli anni Lynch abbia più volte dichiarato che la serie era ufficialmente conclusa, è ormai evidente che il cineasta è tornato sui suoi passi e, affiancato ancora una volta da Mark Frost, co-creatore del telefilm, ha deciso di dare una risposta ad alcuni dei misteri irrisolti della serie tv cult.
A differenza di quanto accaduto nelle due stagioni precedenti, inoltre, Lynch dirigerà tutti gli episodi della nuova serie.

MARK FROST SPIEGA LA GENESI DELLA NUOVA STAGIONE

In un’intervista al sito Deadline.com, Frost ha raccontato come David Lynch abbia cambiato idea in merito ad una prosecuzione di TWIN PEAKS: “Quando uscì sul mercato l’edizione deluxe in dvd [di TWIN PEAKS], credo che entrambi, separatamente, abbiamo iniziato a pensare alla possibilità di una nuova serie. E poi, tre anni fa, ci siamo incontrati per un pranzo e sono iniziate a venire fuori alcune idee sul telefilm. Tante persone erano rimaste entusiaste del cofanetto. (…) Ci siamo resi conto che erano rimaste in sospeso moltissime cose che volevamo sapere“.

PRIME INDISCREZIONI

Ambientata ai giorni nostri, la terza stagione di TWIN PEAKS dovrebbe costituire la naturale prosecuzione del telefilm originale: pur accantonando in qualche maniera il mistero sulla morte di Laura Palmer, il telefilm dovrebbe affrontare più ampiamente il tema del volto oscuro della cittadina, quello solo parzialmente svelato dall’omicidio della studentessa, concentrandosi su una storyline inedita.
Stando ancora alle dichiarazioni di Mark Frost, non tutte le vicende si svolgeranno nella cittadina di fantasia, ipoteticamente situata nello stato di Washington, tra USA e Canada, ma essa sarà certamente il perno della vicenda. “Intitoleremo la serie TWIN PEAKS, quindi parlerà di questo”, ha dichiarato laconicamente Frost, il quale ha anche suggerito che, con grosse probabilità, alcuni personaggi delle prime stagioni verranno riproposti, lasciando perfino intendere che potrebbe esserci un incredibile ritorno dell’Agente Cooper (Kyle MacLachlan) ed una probabile spiegazione degli eventi occorsigli nell’ultimo enigmatico episodio.

UN TELEFILM CULT

La prima puntata della prima stagione di TWIN PEAKS venne trasmessa negli USA nell’aprile del 1990 e, meno di un anno dopo, forte del successo riscosso oltreoceano, venne distribuita anche in Italia, in prima serata su Canale 5, a partire dal 9 gennaio 1991, diventando in breve tempo un fenomeno televisivo di proporzioni inattese. Basti pensare alla risonanza ottenuta dall’evocativo tema musicale del telefilm, composto da Angelo Badalamenti.

LA TRAMA DI “TWIN PEAKS”

Il cadavere di Laura Palmer, giovane studentessa del liceo locale, figlia di un rinomato avvocato del luogo, viene trovato nudo avvolto nel cellophane ai piedi della cascata che serve la grossa segheria di Twin Peaks, tranquilla e noiosa cittadina di poco più di cinquantamila abitanti situata sulle montagne.
L’agente dell’FBI Dale Cooper viene inviato sul posto, quando una seconda ragazza, vittima di evidenti abusi e violenze, viene trovata in stato confusionale al di là del confine americano, in territorio canadese.
Le indagini di Cooper scoperchieranno un vero e proprio vaso di Pandora: Twin Peaks e i suoi abitanti, infatti, celano numerosi e complicati segreti.

IL PREQUEL “FUOCO CAMMINA CON ME”

Nel 1992, un anno dopo la conclusione della seconda stagione televisiva ufficiale, David Lynch distribuì nelle sale il lungometraggio FUOCO CAMMINA CON ME, una sorta di prequel del telefilm, ispirato al best-seller IL DIARIO SEGRETO DI LAURA PALMER, scritto parallelamente alla sceneggiatura della prima stagione dalla figlia di Lynch, Jennyfer: nel diario, Laura raccontava torbidi retroscena della sua vita privata intrecciati a quelli di diversi abitanti di Twin Peaks e proprio intorno alla scomparsa ed al ritrovamento del manoscritto graviteranno parte delle indagini.
Il film, presentato in concorso a Cannes e scarsamente apprezzato dalla critica e perfino da una fetta dei fan del telefilm, delusi dal fatto che esso non aggiunge nulla alla storia già nota e non svela alcuni dei dubbi ad essa legata, oltre agli attori della serie originale, annovera nel cast anche i musicisti David Bowie e Chris Isaak.

LA GALLERIA FOTOGRAFICA

Ricordiamo insieme alcuni personaggi-chiave ed alcuni particolari delle prime due stagioni della serie tv TWIN PEAKS, fremendo nell’attesa della terza, per cui dovremo pazientare fino al 2016:

[Fonti: ANSA.IT; DEADLINE.COM]

6 commenti

  1. Stefania / 7 ottobre 2014

    Avevo dodici anni, quando il telefilm venne trasmesso in Italia: appassionata di gialli quale ero, mi acchiappò tantissimo, ma ovviamente non avevo idea di chi fosse Lynch e del taglio che avrebbe preso il racconto. Così, mi trovai invischiata in un torbidissimo ed intrigante caso televisivo di cui, ancora oggi, ricordo benissimo alcuni dettagli: perciò, deve avermi impressionato tanto, nel bene e nel male 🙂 Non vedo l’ora che arrivi il 2016 ^.^

  2. fabri830 / 7 ottobre 2014

    forse è il caso che recuperi twin peaks.
    ma chi è che se ne occupa? Showtime? Famosa per mandare in vacca tutte le sue serie?… Speriamo bene…

  3. Bisturi / 7 ottobre 2014

    E’ decisamente una notizia. Chissà cosa si inventeranno, speriamo non si tratti della solita mossetta di marketing…pur amando “Twin Peaks”, la prima stagione alla follia, la seconda un pò meno, non riesco ad essere estremamente entusiasta, ma sono molto curioso….

    • Stefania / 7 ottobre 2014

      @rodriguez86: dato che l’intento di Lynch e Frost pare essere quello di “chiarire” le cose lasciate in sospeso nelle prime due serie, spero che si attengano a quello e che Lynch non svarioni, come in Fuoco cammina con me, aggiungendo, se possibile, dubbi ai dubbi.

  4. Erik / 8 ottobre 2014

    Anch’io avevo dodici anni, e se non ricordo perfettamente i particolari ricordo l’incredibile fascino che aveva la storia e la sua ambientazione per non parlare della colonna sonora… sono molto curioso e devo dire fiducioso, e poi, fortunatamente ho diverso tempo per ripassare…

  5. dexter79 / 9 ottobre 2014

    Io me la facevo sotto appena sentivo la sigla!!!! e il tormentone che mandavano in onda nelle pubblicità? quello schermo nero che recitava “chi ha ucciso Laura Palmer?” ho avuto gli incubi da bambino per colpa di Bob e delle sue apparizioni!!! 🙂 spero non smontino un mito della mia infanzia con una mossa da marketing e rovinando tutto!!! I
    <3 T.P.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext