Giugno 2017 al cinema: 5 film consigliati da Nientepopcorn.it!

Nientepopcorn.it vi suggerisce i film più interessanti tra quelli in uscita in sala durante il mese di giugno 2017: abbiamo scelto per voi cinque titoli molto diversi tra loro e qualche bonus. Guardate i trailer!

, di

Assediato da alcuni blockbuster (come LA MUMMIA di Alex Kurtzman con Tom Cruise e Russell Crowe, in uscita l’8 giugno, e TRANSFORMERS: L’ULTIMO CAVALIERE di Michael Bay, in sala dal 22 giugno) e con molti de i film di Cannes 70 ancora lontani dall’essere distribuiti nel circuito italiano, il mese di giugno al cinema si prospetta privo di eclatanti attrattive. Nonostante tutto, però, abbiamo trovato alcuni titoli in uscita in sale nelle prossime settimane che speriamo possano stuzzicare la vostra attenzione.
Tra gli eventi speciali, segnaliamo la distribuzione dell’anime SWORD ART ONLINE THE MOVIE: ORDINAL SCALE, lo spettacolare sci-fi di Ito Tomohiko, già regista delle due stagioni dell’omonima serie tv e di alcuni episodi di DEATH NOTE: il lungometraggio animato sarà nelle sale solo il 13 e il 14 giugno.

A insindacabile (ma discutibile!) giudizio della redazione di Nientepopcorn, ecco i 5 film più interessanti in programmazione a giugno 2017 nei cinema italiani.

WONDER WOMAN

L’attesissima WONDER WOMAN (2017) di Patty Jenkins (MONSTER, 2003) costituisce un elemento importante all’interno dell’universo della cinematografia targata DC Comics: dopo essere comparsa in BATMAN V SUPERMAN: DAWN OF JUSTICE (2016), Diana, figlia dell’amazzone Ippolita, ha, ora, un film interamente dedicato e, come ha dichiarato nei giorni scorsi  il fumettista, sceneggiatore e regista Frank Miller alla rivista People, si tratta di: “Qualcosa di enorme. È un personaggio con una storia fantastica e molte persone la conoscono solo per la vecchia serie tv di cui è stata protagonista. Tra tutti i personaggi dei fumetti DC, lei è l’unica donna del gruppo, è naturale che abbia tanta rilevanza. Il fatto di essere donna costituisce un’enorme opportunità per far emergere il contesto mitologico in cui è nato il personaggio. Il pubblico imparerà che è un’eroina nel senso greco del termine, una figura di donna in un mondo di eroi, un concetto che, all’epoca, i Greci avevano compreso meglio di quanto, oggi, facciamo noi”. Diana/Wonder Woman sarà interpretata da Gal Gadot, tra i protagonisti di 4 degli 8 capitoli della saga di FAST & FURIOUS (l’ultimo a cui ha partecipato è il sesto). La sceneggiatura del film, le cui fondamenta poggiano sulle comic strips originali firmate da William Woulton Marston, che creò il personaggio all’inizio degli anni Quaranta, è stata elaborata da Allan Heinberg su un soggetto scritto a sei mani con Jason Fuchs e Zack Snyder che, proprio in questi giorni, ha annunciato un periodo di ritiro e l’affidamento della regia del film JUSTICE LEAGUE a Joss Whedon, per via di un grave lutto famigliare.
WONDER WOMAN sarà nelle sale italiane dall’1 giugno, distribuito da Warner Bros. Italia.

QUELLO CHE SO DI LEI

Presentato fuori concorso all’ultima Berlinale, il film QUELLO CHE SO DI LEI (Sage Femme, 2017) segna il ritorno alla regia dell’attore e sceneggiatore francese Martin Provost, 4 anni dopo il biopic in costume VIOLETTE (2013). Incentrato su un duetto tutto al femminile retto da Catherine Deneuve e Catherine Frot, il film di Provost si basa su una classica storia di opposti che si compenetrano ispirata al regista da una vicenda personale: la Frot, infatti, interpreta una capace e sensibile levatrice e il titolo originale del film omaggia tale professione, a cui Provost è profondamente legato. Fu proprio la sua levatrice, infatti, a salvarlo da morte certa, 60 anni fa, nel maggio del ’57, al momento della sua nascita, occupandosi anche della sua registrazione all’anagrafe.
QUELLO CHE SO DI LEI debutterà nei nostri cinema l’1 giugno. Distribuzione: BIM.

LADY MACBETH

In gara al Toronto Film Festival 2016 e al Sundance 2017, presentato al Torino Film Festival dell’anno scorso, LADY MACBETH costituisce l’esordio al lunegometraggio del regista londinese William Oldroyd che, con questo film, ha vinto il premio FIPRESCI al San Sebastian Film Festival 2016 e il Premio del Pubblico allo Zurigo Film Festival 2016. A dispetto del titolo, il film non si ispira direttamente alla nota tragedia shakespeariana, ma a una novella pubblicata nel 1866 da Nikolaj Leskov (Una lady Macbeth del distretto di Mtsensk), già adattata nel 1936 in forma di opera teatrale in 4 atti dal russo Šostakovič. Ambientato nelle cupe campagne inglesi della metà del XIX secolo, il film narra una storia di estrema violenza psicologica e fisica, di resistenza e di follia: il magazine Indiewire ha definito il lavoro di Oldroyd, una sorta di Cime tempestose diretto da Alfred Hitchcock. La giovane protagonista è interpretata dalla ventunenne attrice britannica Florence Pugh (THE FALLING, 2014).
LADY MACBETH in sala dal 15 giugno grazie a Teodora Film.

CIVILTÀ PERDUTA

Per la prima volta nella sua filmografia, il regista James Gray (THE YARDS, 2000) ha abbandonato l’amata New York e, per il suo ultimo film, CIVILTÀ PERDUTA (The Lost City of Z, 2016), ha scelto come ambientazione privilegiata nientemeno che l’esotica Amazzonia. La pellicola si ispira a un romanzo di David Grann (Z, la città perduta), a sua volta basato su fatti realmente accaduti nei primi decenni del Novecento, e ruota intorno ai concetti di passione e dedizione che si trasformano in pericolosa ossessione.
Nel cast, Charlie Hunnam (KING ARTHUR, 2017), Robert Pattinson (COSMOPOLIS, 2012), Sienna Miller (ALFIE, 2004) e Tom Holland (il nuovo Peter Parker in SPIDER-MAN: HOMECOMING, in uscita in Italia il 6 luglio).
CIVILTÀ PERDUTA al cinema dal 22 giugno. Distribuzione: Eagle Pictures Leone Film Group.

CODICE CRIMINALE

Dopo aver diretto alcuni cortometraggi, documentari, miniserie e serie televisive (SKINS, DOCTOR WHO) e video musicali, il regista britannico Adam Smith è approdato al lungometraggio di fiction, dedicandosi alla realizzazione di CODICE CRIMINALE (Trespass Against Us, 2016), una storia di criminalità e legami famigliari sceneggiata da un altro semi-esordiente, Alastair Siddons. Il vero punto di forza del film pare risieda nel cast, in cui spiccano Michael Fassbender (SHAME, 2011) e Brendan Gleeson (IN BRUGES, 2008). La colonna sonora originale è firmata dai Chemical Brothers, per cui, nel 2012, Smith ha realizzato un documentario.
CODICE CRIMINALE in sala dal 28 giugno grazie a Videa.

[Nella foto: un’immagine tratta dal film LADY MACBETH]

Lascia un commento

jfb_p_buttontext