5 anni senza Éric Rohmer

Tornano gli appuntamenti indoor del Cineclub Alphaville di Roma: dal 25 al 27 settembre, appuntamento con il cinema di Éric Rohmer, scomparso nel 2010. Con il supporto di Nientepopcorn.it.

, di

Tornano gli appuntamenti del Cineclub Alphaville nella consueta sede del Pigneto (Roma, via del Pigneto 283): come accade da tempo, le attività dell’Alphaville, a cura di Patrizia Salvatori, sono supportate da Nientepopcorn.it.

L’autunno cinefilo del cineclub romano riprende nel segno di un grande cineasta francese scomparso nel 2010: Éric Rohmer. Selezione Monografica … 5 anni senza! (24-27 settembre)
Rohmer, nato nel 1920 a Tulle, nella Francia centro-orientale, è stato tra i promotori della Nouvelle Vague d’Oltralpe, pur avendo iniziato la propria carriera lavorativa non nel cinema, ma nell’insegnamento. Professore di lettere, alla fin degli anni Cinquanta fondò insieme a Rohmer e Godard i prestigiosi Cahiers du cinéma e, dopo alcuni cortometraggi, esordì ufficialmente come regista nel 1962, con il film IL SEGNO DEL LEONE.
Ridurre il suo cinema a poche righe è praticamente impossibile: la sua ricchissima filmografia è suddivisibile in alcuni cicli fondamentali (Racconti morali, Commedie e proverbi, Racconti delle quattro stagioni) alternati ad una sorta di miscellanea di lungometraggi, telefilm e documentari.
Ciò che caratterizza la sua produzione, comunque, è la concezione del cinema come strumento utile a raccontare la quotidianità. I film di Rohmer, quindi, si contraddistinguono per la capacità di raccontare con sincerità la vita e l’amore.

A meno di specifiche, tutti gli appuntamenti in saletta inizieranno alle alle 21 e saranno preceduti da corti e letture di scritti di Rohmer.
Entrata con tessera e sottoscrizione.

Il programma della rassegna e le nostre schede-film:

24 settembre
L’AMORE, IL POMERIGGIO (1972)

25 settembre
LE NOTTI DELLA LUNA PIENA (1984)

26 settembre
RACCONTO D’AUTUNNO (1998)
LA CARRIERA DI SUZANNE (1962)

27 settembre
TRIPLE AGENT (2005)

[Nella foto, Éric Rohmer]

1 commento

  1. nadler / 24 settembre 2015

    Bel programma! Se fossi a Roma non me ne perderei uno, anche se vedo che non c’e’ “Il raggio verde”, uno dei miei preferiti!!!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext