Cosa bolle in casa Disney? Tutte le novità dal D23 2015

Qualche giorno fa, si è concluso il D23 Expo 2015, l'evento biennale collegato alle attività del fan club dei Walt Disney Animation Studios: l'occasione è stata ghiotta per venire a conoscenza degli imminenti progetti della Disney e della Pixar.

, di

D23 2015: TUTTE LE NOVITÀ IN ARRIVO DAGLI STUDI DISNEY E PIXAR

Qualche giorno fa (14-16 agosto), si è svolto il D23 Expo 2015, l’evento biennale legato al Disney D23, il raduno ufficiale del fan club della Walt Disney Company.
Istituito nel 2009 da Bob Iger, amministratore delegato della Disney, il D23 si svolge ogni anno a Fairbanks, in California (dove, nel 1923 sono sorti i primi Studios dello zio Walt), e rappresenta un’occasione ghiotta per conoscere con dovizia di dettagli dalle parole degli stessi creatori e produttori i progetti imminenti della casa di Topolino, della Pixar e di tutte le realtà cinematografiche e televisive che gravitano intorno all’universo dei Walt Disney Animation Studios.

LE PROSSIME USCITE DISNEY

In occasione del D23 2015, sono state svelate date di uscita e immagini in esclusiva delle produzioni disneyane dei prossimi tre anni.
Ora, scopriamo insieme i progetti della Disney: nei prossimi giorni, affronteremo approfonditamente anche quelli della Pixar.

ZOOTROPOLIS

Il 4 marzo 2016 i Walt Disney Animation Studios distribuiranno negli Stati Uniti (e, in contemporanea, anche in Italia) ZOOTROPOLIS (Zootopia), lungometraggio animato in CG.
Ecco il primo teaser trailer del film distribuito in Rete un paio di mesi fa:

I registi Byron Howard (RAPUNZEL, 2010) e Rich Moore (RALPH SPACCATUTTO, 2012) e il produttore Clark Spencer (RALPH SPACCATUTTO), sono stati raggiunti sul palco del D23 dall’attrice Ginnifer Goodwin (Biancaneve/Mary Margaret Blanchard nella serie tv C’ERA UNA VOLTA), che presta la voce ad uno dei protagonisti del film, la coniglietta recluta della polizia Judy Hopps, e hanno mostrato alcune scene esilaranti di ZOOTROPOLIS, fornendo alcune indicazioni su ciò che il pubblico deve aspettarsi dal film.
Ambientato in una città costruita dagli animali per gli animali, ZOOTROPOLIS è divisa in quartieri (per esempio, la fredda Tundra Town o l’accaldata Sahara Square) dove vive un vero e proprio meltin’pot di mammiferi antropomorfi provenienti da tutte la latitudini del pianeta Terra: per rendere la narrazione credibile nonostante le sue fantasiose peculiarità, gli animatori Disney si sono trasferiti in Kenya per osservare dal vivo e nel proprio habitat naturale la maggioranza degli animali rappresentati.
Zootropolis, però, è divisa in classi sociali e ciascuna specie animale ha dei pregiudizi nei confronti delle altre.
Judy è il primo coniglio a far parte del corpo di polizia, solitamente riservato ad animali di stazza decisamente più grossa. Forte del suo mantra “anyone can be anything” (“tutti possono essere qualcosa”), decide di dimostrare di essere in grado di portare a termine una missione, a dispetto della sua piccola taglia, e si dedica ad un caso di sparizione (una lontra, infatti, non da più notizie di sé). Le si affianca una volpe chiacchierona, grande truffatrice, tale Nick Wilde che, nella versione originale, sarà doppiata dall’attore Jason Bateman (COME AMMAZZARE IL CAPO… E VIVERE FELICI, 2011).
La storia diventa, così, una sorta di buddy comedy, in cui la strana coppia coniglio-volpe deve affrontare una situazione che costringe i protagonisti ad unire le proprie forze per cercare insieme le risposte al mistero in cui sono coinvolti.
Tra gli altri doppiatori, ci sarà anche Shakira: la cantante colombiana presterà la propria voce a Gazelle, la più famosa popstar di Zootropolis, e canterà il brano portante del film, Try Everything, scritto da Sia e dal duo norvegese Stargate, assiduo collaboratore di alcuni tra i più grandi nomi della scena contemporanea hip hop e r’n’b, come Beyoncé e Jay-Z.

GIGANTIC

Il successivo progetto presentato al D23 2015, è stato GIGANTIC, film di animazione Disney ispirato alla favola Jack e il fagiolo magico che arriverà nelle sale cinematografiche nel 2018.
Diretto da Nathan Grace (RAPUNZEL) e prodotto da Dorothy McKim (TUTTI IN SCENA!, 2013), sarà accompagnato dalle canzoni di Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez, la coppia vincitrice dell’Oscar con FROZEN (2013).
Dalle prime reazioni emerse durante il D23, questa versione della nota favola britannica potrebbe diventare quella definitiva, dal punto di vista iconografico e narrativo: alla trama tradizionale, pare si stiano aggiungendo elementi inediti ed il tono generale del film potrebbe essere quello di una commedia. Lo spirito che anima il film risponde a tre domande fondamentali: fino a che punto si dovrebbe arrivare, pur di seguire il proprio sogno? Che cosa ci si può lasciare alle spalle? Fin dove si potrebbe salire? Ambientato nella Spagna delle grandi conquiste oltreoceano, GIGANTIC racconterà le vicissitudini di Jack, un giovane avventuriero che, arrampicandosi fino alle nuvole, scopre una comunità di giganti. Qui, Jack fa la conoscenza di Inma, una gigantessa di undici anni, alta più di due metri, con un caratterino niente male e che scambia il ragazzo per un nuovo giocattolo. Come in ogni film Disney che si rispetti, non potrà mancare il cattivo della situazione: in questo caso, si tratterà di un’intero gruppo di villain, i cosiddetti Storm Giants.

MOANA

L’ultimo progetto interamente Disney illustrato durante il D23 2015 è stato MOANA, di cui sono state mostrate numerose immagini riguardanti, in particolare, i titoli di testa del film e il character design dei personaggi. I primi concept di Moana hanno iniziato a circolare in Rete quasi un anno fa e, da allora, ben poco è trapelato in merito al 56mo film animato Disney.
MOANA verrà distribuito nei cinema a partire dal 23 novembre 2016: prodotto da John Lasseter della Pixar, il lungometraggio animato segna il ritorno alla regia di due nomi che hanno fatto la storia della Disney, John Musker e Ron Clements (LA SIRENETTA, 1989; ALADDIN, 1992). Insieme a loro, sul palco del D23 sono saliti anche il produttore Osnat Shurer e l’attore Dwayne The Rock Johnson che, nel film, presterà la sua voce al semidio Maui.
Attingendo alle tradizioni delle isole del Pacifico meridionale, MOANA racconta la storia di un’adolescente che, a bordo di una piccola canoa, decide di partire per un’avventura in mare aperto, per risolvere un antico mistero legato ai suoi antenati e per dimostrare a sé stessa ciò che vale. Durante il viaggio, fa la conoscenza del semidio Maui che decide di accompagnare la ragazza nella sua avventura. Coperto di tatuaggi in grado di animarsi e mutare forma, Maui è un essere umano cresciuto dagli déi, ma, come Ercole, è impossibilitato ad ascendere al pantheon divino.
Come accade in molte delle storie Disney, la famiglia dell’eroina sarà al centro della vicenda di MOANA. Non a caso, tra i personaggi introdotti durante il D23, sono comparsi anche Tui, il padre della protagonista, e la nonna.
Le musiche del film sono state composte da Lin-Manuel Miranda, vincitore del Tony Award per il musical In the Heights, da Mark Mancina, co-vincitore dei Grammy Award per le colonne sonore de IL RE LEONE (1994) e TARZAN (1999), e da Opetaia Foa’i, fondatore e cantante solista del gruppo Te Vaka.

Fonti: Collider.com, DisneyWikia.

2 commenti

  1. Kagura / 18 agosto 2015

    Non vedo l’ora di vederli tutti e 3, mi interessano da tempo.
    Un appunto.. Per quanto intriso di significato sia il nome “Moana”, a me continua e continuerà a ricordare una certa Pozzi… il che non è proprio il non plus ultra.

    • Stefania / 19 agosto 2015

      @kagura: notizie non troppo fresche in Rete, settimane fa, suggerivano che la Disney fosse intenzionata a cambiare il titolo del film (e forse perfino il nome della protagonista), ma il D23 è successivo a questi rumours, quindi li ritengo poco affidabili, ad oggi.
      Però, in Francia, per esempio (va beh, loro sono quasi peggio di noi quando si tratta di modificare i titoli originali: ero a Parigi quando stava per uscire il Robin Hood di Ridley Scott e lì sarebbe stato distribuito con il titolo di Robin De Bois, tanto per dire…), il film sarà intitolato La Princesse du bout du monde.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext