Wes Anderson curatore di mostre

Il regista texano e la sua compagna, Juman Malouf, sono stati chiamati a curare un allestimento di arte antica che sarà in mostra a Vienna e a Milano.

, di
Wes Anderson curatore di mostre

Wes, Juman e una mummia: la mostra a Vienna

Qualche mese fa, è stata diffusa la notizia che Wes Anderson e la designer e costumista Juman Malouf, compagna del regista texano, erano stati chiamati a curare l’allestimento della mostra Spitzmaus Mummy in a Coffin and Other Treasures (letteralmente, La Mummia di Spitzmaus in un sarcofago e altri tesori) presso il Kunsthistorisches Museum di Vienna, il museo di arte storica della capitale austriaca.
La mostra si ispira al concetto di Wunderkammer, la cosiddetta camera o gabinetto delle meraviglie in voga tra il XVI e il XVIII secolo, dove i collezionisti raccoglievano gli oggetti più disparati, spesso di natura esotica, considerati preziosi sia per le loro caratteristiche formali che per la loro provenienza.
L’allestimento viennese sarà inaugurato il 6 novembre e proseguirà fino al 28 aprile 2019. Sarà composto da oggetti provenienti da quattordici sezioni fra quelle che fanno parte degli allestimenti permanenti del museo. Altri oggetti arriveranno in prestito dal Museo di Storia Naturale di Vienna.
La mostra ospiterà contemporaneamente mummie egizie, reperti greci e romani, opere di grandi maestri della pittura e gioielli appartenuti a grandi dinastie.

Prima Vienna, poi Milano

Concluso il periodo dell’allestimento viennese, il progetto espositivo di Anderson e Malouf sarà trasferito presso la Fondazione Prada, a Milano, dove Wes Anderson ha già curato l’interior design di un bar.
[Aggiornamento del 29 giugno 2019]
La mostra di Wes Anderson a Milano si svolgerà dal 20 settembre 2019 al 13 gennaio 2020 e si chiamerà Il Sarcofago di Spitzmaus e altri tesori. Sarà più ricca di quella di Vienna, con una maggiore superficie espositiva e un numero maggiore di opere selezionate ed esposte. Ovviamente, sarà presente anche il Sarcofago di Spitzmaus che dà il nome all’evento. Si tratta di una scatola di legno contenente la mummia di un toporagno risalente al IV sec. a.C.
[Fine aggiornamento]

Wes Anderson curatore d’eccezione

Jasper Sharp, il curatore della sezione di arte moderna e contemporanea del Kunsthistorisches Museum, ha realizzato un video ufficiale in cui illustra alcuni degli oggetti che i visitatori potranno vedere esposti nell’ambito della mostra di Anderson e della Malouf. “Abbiamo invitato Wes e Juman a fare una cosa molto speciale, ma altrettanto curiosa: fare ordine fra le collezioni del museo”, ha dichiarato Sharp.
L’incarico affidato alla coppia di artisti è stato quello di visionare oltre 4 milioni di oggetti, fra quelli esposti e quelli nascosti nei magazzini del museo, e selezionare quelli utili all’allestimento.
Si tratta della prima mostra d’arte curata insieme da Anderson e la Malouf. Benché la mostra faccia parte di un progetto artistico a cui hanno già preso parte altri artisti (Ed Ruscha nel 2012 ed Edmund de Waal nel 2016), Sharp ha sottolineato come, mai prima d’ora, il museo viennese fosse stato protagonista di un allestimento di questo tipo.

[Fonte: sito ufficiale del Kunsthistorisches Museum]

I prossimi impegni di Wes Anderson

Per quanto riguarda l’attività artistica di Wes Anderson, per ora tutto tace. Il regista sta ancora raccogliendo i frutti del suo ultimo film, L’ISOLA DEI CANI (Isle of Dogs, 2018), lungometraggio animato in stop motion premiato per la regia alla Berlinale 2018.
[Aggiornamento del 3 dicembre 2018]
Il nuovo film di Wes Anderson si intitola THE FRENCH DISPATCH e, proprio in questi giorni, il regista ha iniziato le riprese ad Angoulême, nella Francia sud-occidentale.
[Fine aggiornamento]

[Nella foto: Wes Anderson e Juman Malouf al Kunsthistorisches Museum di Vienna]

CATEGORIE: Curiosità

Lascia un commento

jfb_p_buttontext