“Nightmare Before Christmas” è un film di Natale o di Halloween?

Il titolo e la trama di 'Nightmare Before Christmas' generano un dubbio: è un film di Natale o di Halloween? Il regista (che non è Tim Burton!) risponde.

Curiosità , di
“Nightmare Before Christmas” è un film di Natale o di Halloween?

Film di Natale: come la mettiamo con “Nightmare Before Christmas”?

Ci sono domande a cui è davvero difficile rispondere.
A chi vuoi più bene? A mamma o a papà?
La luce del frigorifero è accesa anche quando lo sportello è chiuso?
NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS è un film di Natale o di Halloween?
Ecco, se i primi due quesiti, forse, non troveranno mai una soluzione, il terzo ha una risposta univoca, fornita dal regista del film, Henry Selick (sì, state calmi: il regista di NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS non è Tim Burton. Burton ha “solo” creato i personaggi del film, ne ha scritto il soggetto e lo ha co-prodotto).

  • Nightmare Before Christmas
    8.2/10 1100 voti
    Leggi la scheda

    Tutto nasce dalla trama di “Nightmare Before Christmas”

    Fin dalla sua premiere al New York Film Festival, il 9 ottobre 1993, il film di animazione in stop motion NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS (The Nightmare Before Christmas), candidato agli Oscar 1994 per i migliori effetti speciali, ha sollevato un dubbio: è un film di Halloween o un classico di Natale?
    Il dilemma nasce dalla doppia ambientazione, ribadita anche nel titolo che, tradotto in italiano, significa L’incubo prima di Natale.
    La trama di NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS racconta di Jack Skeletron (Skellington, nella versione originale), lo scheletrico ma affascinante e indiscusso animatore del Paese di Halloween. In questa orrorifica terra, ogni anno, per tutto l’anno, ciascun abitante si adopera nei mille preparativi messi in cantiere da Jack per celebrare a modino la festa di Ognissanti, la notte del 31 ottobre.
    Ma, dopo tanto tempo trascorso a inventare gli addobbi e i costumi più halloweeniani, Jack è un po’ stanco. Il suo estro è ridotto al lumicino.
    Per puro caso, Jack si imbatte nel Paese del Natale, di cui ignorava l’esistenza, e scopre -letteralmente- un mondo. Entusiasta, decide di portare il Natale nel Paese di Halloween, rischiando di creare grossi problemi a tutti i bambini che, nel mondo reale, come da tradizione, aspettano l’arrivo di Babbo Natale.

Henry Selick risponde alla fatidica domanda

videocassetta originale nightmare before christmas

La vhs originale italiana di ‘Nightmare Before Christmas’ del 1995 che circola tra gli scaffali di NientePopcorn.it.

Ricapitolando: il film NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS parla di Natale, contiene la parola “Natale” nel titolo, si svolge prima e durante le feste di Natale ed è ambientato in un luogo i cui abitanti si preparano febbrilmente al Natale (anche se in maniera poco canonica…).
Sulla copertina della prima edizione italiana in videocassetta del film pubblicata da Touchstone Home Video e distribuita dalla Disney nel novembre 1995 attraverso Buena Vista Home Entertainment (tra i memorabilia della redazione di NientePopcorn.it, come potete vedere dalla foto), è scritto: “La magia del Natale, il genio di Tim Burton, in una favola indimenticabile”.
Allora, è matematico: è un film di Natale.
No, figuriamoci.
NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS è un film di Halloween, parola del regista.

E Danny Elfman conferma la risposta del regista di “Nightmare Before Christmas”

Nel corso del Telluride Horror Show del 2015, dopo una proiezione speciale del film, Henry Selick ha partecipato a un incontro col pubblico, il cosiddetto Q&A (questions and answers), in cui ha risposto una volta per tutte alla fatidica domanda.
È un film di Halloween, sul ‘popolo’ di Halloween che reagisce a qualcosa come il Natale”, ha detto Selick.
Sostenitori della tesi natalizia, volete una ulteriore conferma? Allora, date ascolto anche a Danny Elfman, il compositore delle musiche del film (candidate ai Golden Globe 1994), doppiatore originale di Jack (nella versione italiana, il compito è stato affidato con successo a Renato Zero), co-produttore di NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS e un nome ricorrente, nella filmografia di Tim Burton.
In un’intervista a USA Today, Elfman ha affermato: “Ovviamente, è un film sul Natale. Ma, per me, è un film di Halloween. (…) Mi sono sentito molto vicino alla difficile situazione di Jack, perché sapevo cosa significava essere il re di un piccolo mondo, volerne uscire e desiderare qualcos’altro. Perciò, mi sono sentito molto vicino ai sentimenti del protagonista e all’atmosfera di Halloween”.

3 motivi per cui “Nightmare Before Christmas” non è un film di Natale

nightmare before christmas jack luci di natale

Eppure, tutte quelle lucine, la neve…

Non siete ancora convinti? Gombloddo? Checché ne dicano Selick ed Elfman, l’atmosfera del film è inequivocabilmente natalizia, con tutte quelle lucine, la gioia straripante di Jack alle prese con la sua versione del Natale e il cane-fantasma Zero che guida una slitta di renne scheletriche?
Accidenti, a quanto pare, non potrebbe convincervi neppure il Bau Bau!
Ma noi ci proviamo lo stesso.
Ecco almeno 3 motivi per cui NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS è un film di Halloween.

Jack è una creatura d’oltretomba

Ok, in NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS si canta e si balla che è un piacere, come in ogni musical di Natale che si rispetti, come insegnano alcuni dei film in tv che non possono mancare durante le Feste.
Ma non si tratta di un susseguirsi sereno di innocenti siparietti. Jack Skeleton è uno scheletro, una creatura d’oltretomba, senza pelle e senza occhi, che sta scavando dentro se stesso, perché si sente profondamente tormentato, come un fantasma maledetto. Potrebbe esserci qualcosa di più gotico di uno spirito inquieto?
NIGHTMARE BEFORE CHRISTMAS è un viaggio nella psiche di Jack e, oggettivamente, è un’avventura molto oscura.

La storia si svolge nel Paese di Halloween

Mentre si aggira sconsolato per il bosco al di fuori del Paese di Halloween, Jack trova una radura in cui sono raggruppate le porte che conducono in altri festosi mondi: quello del Ringraziamento, quello di Pasqua e, appunto, quello del Natale.
Se Jack non aprisse la porta a forma di albero addobbato per le Feste, entrerebbe in un altro regno, ma la storia continuerebbe a svolgersi sempre nel Paese di Halloween, forse con gli stessi sviluppi ed esiti. E il film Nightmare Before Festa di San Patrizio o Nightmare Before San Valentino resterebbe comunque un film di Halloween.

Tim Burton e il Natale

Infine, in tutta onestà, credete davvero che, dovendo scegliere tra Halloween e Natale, quel festaiolo di Tim Burton potrebbe davvero preferire la seconda ricorrenza?
“Embé? Allora, EDWARD MANI DI FORBICE? Se non è un film di Natale quello!”. Oh, non mollate mai, eh.

[Photo Credit: Walt Disney Pictures].

Lascia un commento

jfb_p_buttontext