Errori nei film: 5 grandi inesattezze di “Bohemian Rhapsody”

Anche se è stato un campione d'incassi e vincitore di Oscar, il film 'Bohemian Rhapsody contiene errori che non possono passare inosservati ai fan dei Queen!

Curiosità , di
Errori nei film: 5 grandi inesattezze di “Bohemian Rhapsody”

“Bohemian Rhapsody”: il film sui Queen, tra successo e critiche

Il film BOHEMIAN RHAPSODY (2018) ha avuto molto successo, non solo ai botteghini, risultando il sesto film al box office mondiale 2018. Ma, come ogni exploit che si rispetti, ha diviso il pubblico, come si vede bene anche da voti e commenti degli utenti di NientePopcorn.it.
Tra i fan dei Queen, c’è chi ha amato e chi ha odiato il biopic che racconta la carriera di Freddie Mercury e della band di cui è stato frontman, coprendo un arco di tempo che va dai primi anni Settanta fino alla storica esibizione a Wembley, nel corso del Live Aid del 1985.
Benché BOHEMIAN RHAPSODY ambisca in più occasioni a essere molto fedele ai fatti realmente accaduti (vedi, l’esibizione a Wembley, praticamente riprodotta frame by frame), uno dei motivi per cui il film ha ricevuto accese critiche è l’inaccuratezza della messinscena.

5 grossi errori nel film “Bohemian Rhapsody”

Adattare una storia vera per il cinema è sempre una scommessa. Gli sceneggiatori si trovano davanti a un bivio: restare molto fedeli agli eventi, oppure cedere alla drammatizzazione?
La vera storia dei Queen è complessa, eccessiva e affascinante, ma non è adatta a diventare un film per tutti.
Fra le (tante) critiche piovute su BOHEMIAN RHAPSODY, ci sono quelle legate alla generale inaccuratezza del film. Gli esperti di Queen hanno ravvisato alcuni elementi narrativi falsi, inseriti nella sceneggiatura per creare più tensione narrativa, e alcune edulcorazioni legate alla biografia di Freddie Mercury.
Sicuramente, BOHEMIAN RHAPSODY non è il primo (e non sarà l’ultimo!) biopic poco preciso. La fedeltà assoluta si esige ai documentari, non ai film di fiction.
Nonostante questo, per divertirci un po’, ecco 5 grosse imprecisioni di BOHEMIAN RHAPSODY, quel tipo di errori davanti a cui i fan non riescono proprio a stare zitti. Ne avete notato altri?

La canzone “Fat Bottomed Girls” è suonata nell’anno sbagliato

In BOHEMIAN RHAPSODY, nel 1974 i Queen sono in tour negli USA, come band di supporto degli allora più famosi Mott the Hoople. Durante un concerto, Mercury & C. eseguono dal vivo il brano Fat Bottomed Girls.
In realtà, nel ’74, mancavano ancora 4 anni, prima dell’uscita dell’album Jazz, pubblicato nel 1978, in cui era contenuta proprio quella canzone.

John Deacon non si esibì al primo concerto dei Queen

A differenza di quanto mostrato nel film con Rami Malek, al momento della prima esibizione dei Queen su un palco, il bassista John Deacon non faceva ancora parte della band.
In occasione del primo concerto dei Queen, uno show di beneficenza per la Croce Rossa tenutosi a Truro, in Cornovaglia, nel giugno 1971, il bassista dei Queen era Mike Gruro.
Mercury, il chitarrista Brian May (Gwilym Lee) e il batterista Roger Taylor (Ben Hardy) fecero un provino ad altri tre bassisti, prima di trovare Deacon (Joseph Mazzello) e farlo diventare ufficialmente un membro dei Queen.

Freddie Mercury e Mary Austin rimasero ottimi amici

Nel corso di BOHEMIAN RHAPSODY, quando per i Queen, negli anni Settanta, arriva il successo, Freddie Mercury allontana da sé la sua storica fidanzata Mary Austin (Lucy Boynton).
Anche se, in seguito, Mary assisterà dal palco all’esibizione dei Queen al Live Aid, secondo il film, i due non si frequentarono più.
In realtà, i due ex fidanzati sono stati intimi amici fino alla morte di Mercury. Mary è stata in tour con i Queen negli anni ’70 e, negli anni Ottanta, ha lavorato per una società di Freddie.
Mercury ha lasciato in eredità a Mary la sua villa e gran parte della sua tenuta di Londra. In previsione della sua scomparsa, Freddie ha affidato a Mary le sue ceneri, che, in seguito, sono state sparse in un luogo segreto.
In un’intervista rilasciata nel 2000, la Austin ha dichiarato: “[Quando Freddie Mercury è morto] Ho perso qualcuno che pensavo fosse il mio amore eterno. Quando [è morto], mi sono sentita come se fossimo stati sposati. Avevamo mantenuto i nostri voti. Eravamo stati insieme nel bene e nel male, in ricchezza e povertà, in salute e in malattia. Non avrei mai potuto lasciar andare Freddie, a meno che non fosse morto. E, anche in quel caso, è stato difficile”.

“We Will Rock You” viene incisa nel disco sbagliato

Nel film, Freddie Mercury e Brian May registrano la canzone We Will Rock You nel 1980, mentre sono al lavoro sull’lp The Game. Il brano venne scritto un po’ di fretta, alla ricerca di una instant hit che risultasse coinvolgente per il pubblico.
Errore: la traccia We Will Rock You venne incisa 3 anni prima, nel 1977 e inclusa nell’album News of the World.

Durante il Live Aid, Freddie Mercury non sapeva di aver contratto l’HIV

Nel film, Freddie Mercury viene a sapere di essere positivo all’HIV, poco prima dell’esibizione dei Queen al Live Aid del 13 luglio 1985, e questo è uno dei motivi per cui il gruppo accetta di riunirsi insieme.
Qui, l’errore è doppio.
Ritrovatisi dopo un periodo di allontanamento personale e artistico, i Queen si stavano già esibendo dal vivo, ben prima del Live Aid. All’epoca, la tournée dell’album The Works (1984) si era appena conclusa. Il tour, infatti, era durato ben 10 mesi, dall’agosto 1984 al maggio 1985. Quindi, l’ultima esibizione dei Queen con Freddie Mercury risaliva ad appena 8 settimane prima.
Infine, Freddie non seppe di aver contratto l’HIV e di essere malato di AIDS, almeno fino al 1987.
Il resto della band ne fu informato solo nel 1989.
Freddie Mercury è morto il 24 novembre 1991, a causa di una broncopolmonite aggravata dall’AIDS. L’artista aveva dato notizia della sua malattia a mezzo stampa solo 24 ore prima.

Fonti

bohemianrhapsody.fandom.com.

[Nella foto principale: dettaglio di un’immagine promozionale di BOHEMIAN RHAPSODY].

Lascia un commento

jfb_p_buttontext