Citazioni e scene (famose) di film (famosi) che sono state improvvisate

Alcune delle scene di film e citazioni più famose della storia del cinema non sono presenti nelle sceneggiature originali. Ecco una lista.

Curiosità , di
Citazioni e scene (famose) di film (famosi) che sono state improvvisate

Scene di film e citazioni famose improvvisate: questione di fortuna?

Siamo sicuri che non vi riveliamo niente di nuovo, dicendovi che alcune famose scene e altrettanto famose citazioni di film entrate nella storia del cinema mondiale sono state improvvisate sul momento.
Talvolta, quando veniamo a conoscenza di questi aneddoti, stentiamo a crederci. Eppure, gli esempi abbondano. Come è possibile? Non sappiamo come definire questo fenomeno. Alchimia? Serendipità?
Il risultato deriva sicuramente da un mix fortunato. L’attore giusto, nel momento giusto, ha l’ispirazione giusta e, consapevole o meno di quel che sta accadendo, crea qualcosa di iconico.
Anche tradotta, capita che una battuta imprevista diventi la chiave di volta della sceneggiatura e finisca per rappresentare l’intero film. In quell’istante, una scena improvvisata si fa leggenda.

5 scene di film/citazioni famose improvvisate

Ecco una lista di scene famose e di battute che non erano previste nel copione originale, ma che sono diventate un pezzo di storia del cinema. Segnalatecene altre!
Intanto, cliccate sulle locandine, per aprire le schede-film e scoprire trame, cast, trailer, voti e commenti degli utenti di NientePopcorn.it e l’elenco di siti di streaming legale dove vedere i film. Basta un click sul logo del servizio scelto, per atterrare direttamente sulla piattaforma e, previo login, vedere subito il film.

Nota: pur trattandosi di film molto famosi, è probabile che non li abbiate ancora visti o che non ne ricordiate i dettagli. Per cui, occhio agli spoiler!

  • Taxi Driver
    8.2/10 881 voti
    Leggi la scheda

    “Stai parlando con me? (Are You talkin’ to me?)”

    Titolo originale: Taxi Driver.
    Regia: Martin Scorsese.
    Nella sceneggiatura di TAXI DRIVER (1976) firmata da Paul Schrader, questa scena non prevedeva delle battute specifiche. Più o meno, lo script dice solamente: “Travis parla a se stesso allo specchio”.
    L’attore Robert De Niro ha improvvisato ogni singola cosa che il suo personaggio, Travis Bickle, dice durante il suo folle monologo allo specchio.
    Fonte sceneggiatura originale: imsdb.com.

  • I Guerrieri Della Notte
    7.7/10 260 voti
    Leggi la scheda

    “Guerrieri, giochiamo a fare la guerra? (Warriors, come out to play!)”

    Titolo originale: The Warriors.
    Regia: Walter Hill.
    La sceneggiatura de I GUERRIERI DELLA NOTTE (1979), scritta da David Shaber e Hill sulla base di un romanzo di Sol Yurick,  prevedeva solo che il personaggio di Luther, il capo della gang dei Rogues, per scatenare una rissa per le strade di New York, richiamasse le bande metropolitane, facendo tintinnare delle bottiglie. Ma, a un certo punto, David Patrick Kelly, l’attore che interpreta Luther, decise di improvvisare. Ed entrò nella storia del cinema, insieme al film di Hill.
    Fonte sceneggiatura originale: warriorsmovie.co.uk.

  • Arancia meccanica
    8.4/10 1330 voti
    Leggi la scheda

    La scena di “Singin’ in the Rain” in “Arancia meccanica”

    Titolo originale: The Clocwork Orange.
    Regia: Stanley Kubrick.
    Dopo qualche ciak, Kubrick non era soddisfatto del risultato della scena in cui Alex (Malcolm McDowell) e i suoi drughi entrano con l’inganno in una casa borghese e si dedicano a un po’ di ultraviolenza.
    In un’intervista rilasciata nel 1972 e raccolta nel volume Non ho risposte semplici (Minimum Fax, 2018), alla domanda “Com’è arrivato alla scelta di usare Singin’ in the Rain?”, il regista e sceneggiatore di ARANCIA MECCANICA (1971) racconta: “È stata una delle trovate più importanti nate durante le prove. In effetti, quella scena fu provata più a lungo delle altre, e sembrava non ne venisse fuori niente di buono. Passammo tre giorni a cercare di metterla a punto, ma continuava a sembrarci in qualche modo inadeguata. Poi, improvvisamente, mi è venuta quell’idea; non so da dove sia sbucata, né che cosa l’abbia fatta scattare”.
    Sul set, McDowell seguì le indicazioni di Kubrick e iniziò a cantare il celebre brano tratto dal musical CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA (1952).
    Fonte sceneggiatura originale: imsdb.com.

  • Lost in Translation - L'amore tradotto
    7.0/10 718 voti
    Leggi la scheda

    La scena finale di “Lost in Translation”: cosa dice Bill Murray a Scarlett Johansson?

    Titolo originale: Lost in Translation.
    Regia: Sofia Coppola.
    La Coppola ha dichiarato di non avere scritto l’ultima battuta di Bill Murray in LOST IN TRANSLATION – L’AMORE TRADOTTO (2003). Nessuno, compresa lei, sa cosa Bill Murray abbia detto, tranne Murray e l’attrice co-protagonista, Scarlett Johansson. Durante il lavoro alla sceneggiatura del film, Sofia Coppola ha scritto diverse versioni del finale del film, ma nessuna la soddisfaceva. Quindi, ha lasciato che Bill Murray improvvisasse come desiderava. Anche il bacio finale è stato improvvisato.
    Fonte sceneggiatura originale: dailyscript.com.

  • Blade Runner
    8.2/10 855 voti
    Leggi la scheda

    “Come lacrime nella pioggia (Like tears in rain)”

    Titolo originale: Blade Runner.
    Regia: Ridley Scott.
    Nell’epico finale di BLADE RUNNER (1982), il replicante Roy Batty filosofeggia, ripensando alla sua vita. Contrariamente a quanto riferito spesso in merito, il monologo di Batty era incluso nella sceneggiatura, più volte rimaneggiata, scritta da Hampton Fancher e David Webb Peoples sulla base del romanzo Ma gli androidi sognano pecore elettriche? (1968) di Philip K. Dick. La battuta del Batty di Rutger Hauer avrebbe dovuto concludersi con: “Tutti quei momenti andranno perduti nel tempo (All of those moments will be lost in time)”. Ma Hauer aggiunse spontaneamente la struggente chiusura: “Come lacrime nella pioggia (Like tears in rain)”.
    Fonte: Radio Time.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext