Cartoons on the Bay: il 2017 è l’anno di Torino

Per la prima volta, il festival internazionale dedicato all'animazione cross-mediale si svolgerà nel capoluogo piemontese (6-8 aprile): proiezioni gratuite, anteprime, laboratori. Omaggio al Giappone, a 100 anni dalla nascita del cinema animato nipponico, e masterclass con due grandi nomi dell'animazione del Sol Levante.

, di

CARTOONS ON THE BAY 2017: I PULCINELLA AWARDS SBARCANO IN PIEMONTE

Quest’anno, Cartoons on the Bay si svolgerà per la prima volta a Torino (6-8 aprile 2017): la 21ma edizione del festival dedicato all’animazione cross-mediale e alla tv destinata essenzialmente ai bambini e ai ragazzi approda in Piemonte, dopo che, per anni, si è svolta in Campania, prima ad Amalfi e poi a Napoli. Non a caso, la mascotte ufficiale dell’evento è il Pulcinella disegnato dal grande illustratore e animatore genovese Lele Luzzati e i Pulcinella Awards sono i premi assegnati nel corso del festival. Dopo che, per tre edizioni, dal 2014 al 2016, la sede di Cartoons on the Bay è stata Venezia, ora la manifestazione approda in Piemonte.
Nata nel 1996, promossa dalla Rai, organizzata da Rai Com (la società commerciale impegnata a distribuire e valorizzare i prodotti Rai anche all’estero), e diretta da Roberto Genovesi, la manifestazione si conferma uno degli appuntamenti internazionali più importanti nel mondo dell’animazione e nell’ambito del mercato audiovisivo: in occasione di Cartoons on the Bay, infatti, alla presenza di esperti del settore, studenti delle scuole elementari e medie e del normale pubblico verranno proiettati in anteprima film e serie tv e si svolgeranno incontri tra case di produzione e broadcaster.

CARTOONS ON THE BAY 2017: UN FITTO PROGRAMMA APERTO ALLA CITTÀ

Conferenze, masterclass e proiezioni scandiranno i tre intensi giorni del festival torinese, organizzato secondo 4 aree tematiche principali: un Programma Professionale, con ospiti da tutto il mondo e due concorsi, durante i quali verranno assegnati i Pulcinella Awards; un Programma Cinema, con anteprime esclusive, film per tutte le età e retrospettive ad accesso gratuito previa prenotazione; un Programma Pubblico, aperto a tutta la città, con mostre, laboratori, e spettacoli dedicati alle famiglie; un Programma Scuole, con anteprime cinematografiche e incontri con i personaggi più amati dai bambini.
Tutte le proiezioni gratuite del Programma Cinema si svolgeranno presso il Cinema Ambrosio di Corso Vittorio Emanuele II: tra le anteprime nazionali, segnaliamo quelle del film POWER RANGERS (2017), mercoledì 5, alle 18:30, SHIN GODZILLA (2017), disaster movie nippo-statunitense che riporta in auge il mitico lucertolone preistorico, diretto da Anno Hideaki (NEON GENESIS EVANGELION), sempre mercoledì, alle 20, e, venerdì 7, alle 20, con OLTRE LE NUVOLE, IL LUOGO PROMESSOCI (Kumo no mukô, yakusoku no basho, 2004), al cinema solo l’11 e 12 aprile, scritto e diretto dal nuovo talento del cinema giapponese, Shinkai Makoto.

IL GIAPPONE OSPITE D’ONORE A CARTOONS ON THE BAY 2017

Proprio il Giappone sarà il Paese Ospite di Cartoons on the Bay 2017: in occasione del centenario della nascita dell’animazione giapponese, il festival ospiterà un focus sull’argomento, con una retrospettiva dedicata allo Studio Ghibli, e due incontri pubblici e gratuiti con grandi nomi del settore, Yamamura Koji e Watanabe Shin’chiro.

  • Atama-yama
    9.0/10 3 voti

    YAMAMURA KOJI

    Yamamura, classe 1964, è stato un ragazzo prodigio dell’animazione nipponica: dopo aver esordito ufficialmente appena tredicenne e dopo aver fondato uno studio di animazione indipendente nel 1989, Yamamura è stato nominato agli Oscar 2003 con il cortometraggio ATAMA-YAMA (2002), con cui ha vinto il prestigioso premio Crystal al Festival dell’animazione di Annecy, dove è stato candidato anche nel 2005 (TOSHI WO TOTTA WANI) e nel 2007 (KAFUKA: INAKA ISHA). Amante della sperimentazione e dei giochi visivi, Yamamura è noto per le atmosfere rarefatte e per l’uso in contemporanea di modalità di animazione diverse, come elementi 3D uniti al collage tradizionale, tecnica che affonda le sue radici proprio nelle fasi primigenie della storia del cinema animato giapponese.

  • Cowboy Bebop
    8.3/10 96 voti

    SHIN’CHIRO WATANABE

    Il 62enne Watanabe, invece, è uno dei più noti animatori e registi giapponesi contemporanei: egli, infatti, è il creatore di COWBOY BEBOP e SAMURAI CHAMPLOO, considerati tra i più importanti anime e OAV creati negli ultimi 20 anni. Nei lavori di Watanabe, azione, fantascienza, cultura metropolitana e pop, umorismo, fantasy e atmosfere desunte dai western classici e dai film della scuola di Hong Kong si fondono per creare contesti ibridi e originali di grande impatto visivo e notevole fascino narrativo. Watanabe è anche tra le firme di ANIMATRIX (2003), la raccolta di corti animati sci-fi ispirata all’universo di MATRIX (1999), il film cult delle Wachowski. Il suo ultimo lavoro, la serie tv animata SPACE DANDY, risale al 2014.

Qui, alla voce “Festival”, trovate i programmi completi di Cartoons on the Bay 2017.
Per partecipare alle masterclass, prenotatevi qui.
Per assistere alle proiezioni gratuite, prenotatevi qui.

CATEGORIE: PremiRassegne

Lascia un commento

jfb_p_buttontext