Biografilm Festival 2016: il racconto della realtà contemporanea

La dodicesima edizione del festival italiano dedicato alle biografie (Bologna, 10-20 giugno) si concentrerà su alcuni aspetti fondamentali della società contemporanea. Ospite d'onore, l'attore messicano Gael García Bernal, co-fondatore di un'analoga manifestazione sudamericana.

, di

TRA FINZIONE E REALTÀ: BIOGRAFILM FESTIVAL DI BOLOGNA 2016

Nei giorni scorsi, è stato reso noto il programma del Biografilm Festival di Bologna (10-20 giugno 2016), il primo appuntamento cinematografico internazionale dedicato ai racconti di vita, i cosiddetti biopic, giunto quest’anno alla sua dodicesima edizione.
Promossa dall’associazione Fanatic About Festivals, la manifestazione si svolgerà come da tradizione presso la sede della Cineteca di Bologna (via Riva di Reno, 72).
Tra gli scopi del festival bolognese, c’è la volontà di raccontare la realtà contemporanea in tutte le sue sfumature: in particolare, i temi principali di quest’anno ruoteranno intorno al rapporto con la tecnologia digitale e alle implicazioni legate alle attività in Rete che si ripercuotono sulla vita quotidiana.
La sezione tematica The Brand New World, per esempio, ospiterà i racconti di grandi nomi del cinema mondiale, come Alex Gibney (ZERO DAYS) e Werner Herzog (LO AND BEHOLD, REVERIES OF THE CONNECTED WORLD). “Il fatto che anche un maestro come Herzog affronti la nascita del mondo digitale dimostra quanto questa nuova era sia già matura, anche se solo all’inizio. Vedremo racconti su come è cambiata la vita di ognuno di noi e su come ognuno sia diventato emettitore oltre che fruitore di notizie”, ha dichiarato Andrea Romano, direttore artistico della manifestazione [fonte: ANSA.it].

BIOGRAFILM FESTIVAL DI BOLOGNA 2016: ATTUALITÀ IN PRIMO PIANO

Nella sezione No Borders, compaiono Abou Bakar Sidibé, Moritz Siebert e Estephan Wagner, registi che, con LES SAUTERS, hanno già vinto il premio della giuria ecumenica a Berlino 2016 parlando di un tema quantomai attuale come quello dei confini geografici e del loro superamento.
Nella sezione Contemporary Lives, compaiono documentari particolarmente attesi come PORNO & LIBERTÀ di Carmine Amoroso, incentrato sull’abbatimento del comune senso di pudore sviluppatosi in Italia tra gli anni Settanta e Ottanta, HOLY HELL di Will Hallen, che racconta un’esperienza ventennale all’interno di un gruppo spirituale guidato da un uomo carismatico quanto fasullo, e A STRANGE LOVE AFFAIR WITH EGO di Ester Gould, a proposito dell’ossessione dell’auto-rappresentazione.

LE SEZIONI COMPETITIVE DEL BIOGRAFILM FESTIVAL DI BOLOGNA 2016

Il concorso internazionale del Biografilm Festival 2016 prevede 10 film, di cui tre in anteprima mondiale: si tratta del documentario biografico HOKA HEY del malesiano Harold Monfils, IL FIUME HA SEMPRE RAGIONE di Silvio Soldini, incentrato sull’arte della stampa artigianale, e un ultimo titolo che, “per motivi di sicurezza” (così recita il comunicato ufficiale), sarà annunciato solo a ridosso dell’inizio della manifestazione.
Un’intera sezione competitiva sarà riservata a Biografilm Italia, con i film di Rossella Schillaci (NINNA NANNA IN PRIGIONE), Rossana Cingolani (IL FILO DELL’ACQUA) e Simone Manetti, montatore alla sua prima esperienza in un lungometraggio documentario (GOODBYE DARLING, I’M OFF TO FIGHT) che ha già ricevuto buoni riscontri all’ultimo festival di Newport Beach (21-28 aprile 2016), appuntamento internazionale dedicato al cinema indipendente.

GAEL GARCIA BERNAL OSPITE D’ONORE AL BIOGRAFILM FESTIVAL 2016

Oltre ai documentari, il Biografilm Festival 2016 offrirà al pubblico anche diverse opere di fiction e ricostruzioni, tra cui spuntano MILES AHEAD, diretto e interpretato dall’attore Don Cheadle nei panni di Miles Davis, MA MA di Julio Medem con Penelope Cruz e Luis Tosar, TROIS SOUVENIRS DE MA JEUNESSE di Arnaud Desplechin (César 2016 per la Miglior Regia), ELVIS & NIXON di Liza Johnson con Michael Shannon nelle vesti di Presley e Kevin Spacey in quelle del Presidente U.S.A., MAGGIE’S PLAN di Rebecca Miller con Ethan Hawke, Julianne Moore e Greta Gerwig, e THE STUDENT del russo Kirill Serebrennikov, che sarà presentato in anteprima mondiale a Cannes e subito dopo a Bologna.
Infine, il Biografilm Festival renderà omaggio al suo corrispettivo messicano, Ambulante, ospitando una selezione di film provenienti da questa kermesse itinerante, la sua direttrice, Elena Fortes, e il suo co-fondatore, la star sudamericana Gael García Bernal.

[Nella foto, Penelope Cruz in un’immagine promozionale del film MA MA]

CATEGORIE: PremiRassegne

Lascia un commento

jfb_p_buttontext