Problemi? Niente paura: “Better Call Saul” in tv a febbraio.

La AMC ha reso nota la data di programmazione della prima puntata della serie tv derivata dal telefilm "Breaking Bad", uno dei maggiori successi televisivi internazionali degli ultimi anni. Cast, trama e trailer!

, di

ARRIVA “BETTER CALL SAUL”!

Se vi sentite orfani di BREAKING BAD, probabilmente troverete conforto nel fatto che è stata resa ufficiale la data del debutto televisivo di BETTER CALL SAUL, il telefilm spin-off della serie cult prodotta e trasmessa con planetario successo dalla AMC a partire dal 2008.
I primi due episodi di BETTER CALL SAUL verranno trasmessi sul canale statunitense l’8 e il 9 febbraio 2015, a partire dalle 10 p.m., in quella che nel gergo televisivo americano viene indicata come second prime time, ovvero la seconda metà della prima serata televisiva, una fascia oraria di tutto rispetto.
Le successive dieci puntate del telefilm (un’ora/cad.) verranno trasmesse ogni lunedì, dal 18 febbraio, alla stessa ora.

IL TRAILER UFFICIALE “BETTER CALL SAUL”!

Ecco il trailer ufficiale della prémiere televisiva di BETTER CALL SAUL:

IL CAST DELLA SERIE TV

Il protagonista di BETTER CALL SAUL, interpretato dall’eccellente Bob Odenkirk, è Saul Goodman l’avvocato tuttofare e dagli intrighi lavorativi ben poco limpidi a cui Walter White (Bryan Cranston) si affida durante lo sviluppo di BREAKING BAD.
I fan della serie vincitrice di numerosi Emmy Awards saranno lieti di sapere che anche il personaggio del “risolutore” Mike Ehrmantraut (Jonathan Banks) farà parte integrante delle vicende di BETTER CALL SAUL.
Nel cast, in pianta stabile, compariranno Michael McKean, Patrick Fabian, Rhea Seehorn e Michael Mando.

“BETTER CALL SAUL”: 85% DRAMMA, 15% COMMEDIA

Per chi non fosse particolarmente avvezzo all’universo di BREAKING BAD creato da Vince Gilligan, il titolo dell’attesa serie televisiva, BETTER CALL SAUL, corrisponde al motto usato da Saul Goodman per pubblicizzare la propria attività.
La trama non è stata ancora diffusa nei dettagli, ma Bob Odenkirk l’ha recentemente descritta come: “85% dramma, 15% commedia”.
Stando al teaser trailer diffuso qualche mese fa, BETTER CALL SAUL sarà ambientato in un periodo precedente a quello di BREAKING BAD, circa cinque anni prima dell’incontro tra Saul e Walter.
All’epoca, l’avvocato aveva un altro nome: si chiamava Jimmy McGill ed evitava di difendere clienti chiaramente colpevoli, per evitare spiacevoli e pressoché certe complicazioni.

GIÀ CONFERMATA LA SECONDA STAGIONE DI “BETTER CALL SAUL”

Prima ancora di mandare in onda il primo episodio, la AMC, che ha affidato lo script a Peter Gould coadiuvato, in qualità di showrunner, da Gilligan, ha già confermato la realizzazione della seconda stagione di BETTER CALL SAUL, presagendo con largo anticipo il successo del telefilm.
In termini di ascolti, la fiducia dell’AMC verrà ripagata dal pubblico?

CATEGORIE: serie tv

1 commento

  1. Francesco / 22 novembre 2014

    YEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    8 febbraio, segnato!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext