?>Recensione | Zootropolis | Judy is a pulotta

Recensione su Zootropolis

/ 20167.8444 voti

Judy is a pulotta / 24 febbraio 2017 in Zootropolis

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Judy è questa coniglia che, dapprincipio molto soldatescamente Jane, va in città a fare la poliziotta. Superare da ci sono i pregiudizi, e non si è mai vista una conipoliziotta, ed è donna, è bassa, ecc. Partendo dal mettere multe e da vera self made rabbit, con l’aiuto di una volpe in fondo buona sventa un complotto di lana pecorina. C’è un’idea alla base, la città, Zootropolis, dove tutte le specie animali vivono volendose bbbene, perché la dicotomia predatori/prede è stata superata il y a longtemps. Da questa idea le combinazioni e giochi comici, derivanti dall’interazione tra i vari besti e dal loro inserimento nel contesto cittadino al posto degli umani, sono infiniti, e uno all’altro si concatenano con gag su forma/comportamenti/razza/stazza/mazza. Ahah, ovviamente mazza no. Buoni sentimenti, ognuno può esser chi esser vuole, però nessuno scopa – anche perché appunto, poi si incrocerebbe di tutto. Citazioni sparse, perlopiù ad altra roba Disney. Ma tematiche complesse, la paura del diverso come strumento di potere, l’accettazione di se stessi e altrui. Non so perché ormai infilino dappertutto questa disco-pop insopportabile, qui cantata da una gazzella/Shakira.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext