Zelig

/ 19837.9236 voti
Zelig

Leonard Zelig, ebreo americano emarginato e bisognoso di affetto, ha sviluppato la capacità camaleontica di assumere sembianze, modi, gergo delle persone con cui interagisce per conformarsi a loro.
marcomaffei12 ha scritto questa trama

Titolo Originale: Zelig
Attori principali: Woody AllenMia FarrowPatrick HorganJohn BuckwalterMarvin ChatinoverStanley Swerdlow, Paul Nevens, Elizabeth Kaitan, Howard Erskine, Richard Whiting, Gale Hansen, Michael Jeter, Peter McRobbie, Mary Louise Wilson, Alice Beardsley, Paula Trueman, Garrett M. Brown, Richard Litt, John Rothman, Deborah Rush, Stanley Simmonds, Robert Berger, Jeanine Jackson, John Doumanian, Willy Holt, Susan Sontag, Saul Bellow, Ed Herlihy, Dwight Weist, Arthur Anderson, Mae Questel, Bubba Dean Rambo, Kim Johnston Ulrich
Regia: Woody Allen
Sceneggiatura/Autore: Woody Allen
Colonna sonora: Dick Hyman
Fotografia: Gordon Willis
Costumi: Santo Loquasto
Produttore: Robert Greenhut, Charles H. Joffe, Jack Rollins
Produzione: Usa
Genere: Commedia
Durata: 79 minuti

Capolavoro / 12 Luglio 2017 in Zelig

Esistono difetti in questo film?
No.

“Zelig” è un falso documentario ambientato negli anni 20; ma realizzato con una perfezione assurda, che lo fa sembrare un vero, tipico, documentario (ed è ottimo, in questo senso, anche il doppiaggio italiano).
Non è però solo questione di forma; il soggetto è di per sè interessante (un uomo “camaleontico”), sviluppato con sensibilità ed intelligenza, con l’occhio del regista ed autore ed attore Woody Allen che, più che su Zelig, si concentra sulla società americana, sulla reazione a Zelig.
Un film sul conformismo, che riesce a suscitare riflessioni più profonde del banale “il conformismo è brutto!!!111!!!”, ma che ha anche una patina di malinconia e pessimismo, contrastato dalla romantica visione dell’amore da parte di Woody Allen.
Oltre naturalmente al suo umorismo, che anche qui non manca, anzi.

Davvero, non riesco trovare un difetto. Forse avrei preferito un finale diverso; ma solo perché ho una diversa visione della vita e del mondo rispetto a Woody. Questo film è un capolavoro, la capacità di raccontare e dire molto, senza per questo fare un film lungo (questo dura circa un ora e dieci minuti!)

Leggi tutto

Superlativo!!! / 12 Luglio 2013 in Zelig

Che dire.
Vedetelo perché è eccezionale.
Un film documentario sulla vita di Leonard Zelig e la sua malattia psicologico/somatica…
Una storia “vera”…
Dire che è geniale è limitativo.
Sotto inposi:
« Ho 12 anni. Vado alla sinagoga. Chiedo al rabbino qual è il significato della vita. Lui mi dice qual è il significato della vita. Ma me lo dice in ebraico. Io non lo capisco, l’ebraico. Lui chiede 600 dollari per darmi lezioni di ebraico. »
Poi il Papa che lo colpisce con “Un Libro Sacro”.
Super!!!
Ad maiora!

Leggi tutto

9 Marzo 2011 in Zelig

Ho un bellissimo e quasi onirico ricordo della sera in cui lo vidi.