6 Recensioni su

Zack & Miri - Amore a... primo sesso

/ 20085.7102 voti

il voto sarebbe un 6.5 / 29 Maggio 2020 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

Film carino di Kevin Smith (Clerks).
Zack (Seth Rogen) e Miri (Elizabeth Banks) sono amici dai tempi del college e condividono lo stesso appartamento; dopo una rimpatriata con gli ex compagni di classe, si ritrovano senza acqua né luce (per mancato pagamento di bollette).
Per ricavare soldi Zack ha la brillante idea di girare un film porno; devono solo trovare un produttore e un locale dove girare.
Film simpatico e divertente ma fondamentalmente romantico (non fatevi una cattiva idea di me, se non avete visto la pellicola);
le due donne del film (oltre alla Banks) sono ex pornostar. Alcune scene simpatiche come l’ingresso del tifoso di Football per ordinare un caffè mentre stanno girando, un’altra scena invece scatologica (brutta a vedersi).

Leggi tutto

LO SMITH PEGGIORE / 3 Agosto 2016 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

Questa volta son rimasto deluso da Kevin Smith. Il plot sarebbe anche divertente, ma lo sviluppo è privo di forza ed assistiamo ad un fiume di volgarità gratuita. Solitamente il talento di Smith è proprio quello di saper gestire il turpiloquio con classe…offrendoci dialoghi e battute scoppiettanti. Questa volta non ci riesce e probabilmente se avesse scelto una chiave interpretativa meno grossolana, l’effetto comico, per contrapposizione al tema trattato, sarebbe stato maggiore.
Peccato perchè una sceneggiatura più ispirata avrebbe portato ad un risultato migliore.

Leggi tutto

Simpatico e Originale… 6,5 / 1 Maggio 2013 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

Protagonisti poco professionisti ma divertenti, situazioni esilaranti e sceneggiatura originale: non sarà un filmone da Oscar ma merita una guardata per una serata in allegria…. Divertente e malinconico, ma ci sarà un happy-ending??? NON VE LO DICOOOO!

Consigliatissimo! / 16 Marzo 2013 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

Fa morire dalle risate! Io, l’avevo visto sub ita, e vi consiglio di guardarlo così, perchè sicuramente in italiano perderebbe e non sarebbe la stessa cosa!

20 Dicembre 2012 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Traduzione scandalosa del titolo originale, che conteneva la parola porno e quindi è stato prontamente censurato. Guai a dire porno. Si tratta dell’ultimo film di Kevin Smith, praticamente il più famoso prodotto del cinema indipendente americano, l’uomo a cui si deve Clerks, e ho detto tutto. Ma anche i personaggi di Jay e Silent Bob. Insomma, un simpaticissimo cazzone i cui film vanno visti comunque, e non si transige, anche se son brutti. Notare le meraviglie della distribuzione, qua è uscito adesso, è un film del 2008.
Zack è il tipo ciccione con la barba che c’è in u sacco di film demenziali americani, di cui non mi intendo molto. Miri è una abbastanza gnocca. I due personaggi sono amici dal liceo che convivono a Pittsburgh, e non hanno un soldo per le bollette. La loro idea per risolvere la situazione economica è fare un porno. Assoldano una raffazzonata troupe (con anche una pornostar vera con due bellissime tette) e cominciano a girarlo, nottetempo, nel caffé dove Zack lavora. OVVIAMENTE questa sarà la scintilla che farà scoppiare l’amore tra i due, i quali, manco a dirlo, si son sempre amati, ma erano troppo pudici per confessarselo. Il tutto sul sottofondo del classico linguaggio da film di Kevin Smith, dove è buona norma che nelle frasi ci siano più bad words che articoli. Storia romantica su sfondo volgar-pecoreccio. Gag scatologiche, merda in faccia al cameraman.
Oh, a me gli altri film demenziali americani non fanno ridere. Quelli di Silent Bob o abbastanza o sì. Qualcosa vorrà dire.

Leggi tutto

10 Giugno 2011 in Zack & Miri - Amore a... primo sesso

L’ho trovato inguardabile.
Trama arida, gag poco incisive (ho riso solo durante le scene dei provini che tanto mi hanno ricordato quelli di The Committments e Full Monty), battute spente nonostante la cascata di volgarità che meglio maneggiata avrebbe potuto crearne di memorabili, sceneggiatura latitante.

L’unico segmento che ho reputato degno di interesse è stato quello relativo alla scoperta definitiva dei sentimenti tra i due protagonisti: la loro scena di sesso mi è piaciuta per via dell’accostamento “love is in the air (cit.) VS …e tutto il mondo fuori (cit.)” .
Per il resto, non vedevo l’ora che il film finisse.
La scena extra, a metà dei titoli di coda, poi, è inutile e leziosa.

“Sprecare” Hey dei Pixies per una pellicola del genere, è stato -ahimé- un vero delitto.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.