?>Recensione | X-Men - Giorni di un futuro passato | Cambiare...

Recensione su X-Men - Giorni di un futuro passato

/ 20147.2422 voti

Cambiare il passato per avere un futuro / 3 giugno 2014 in X-Men - Giorni di un futuro passato

Eravamo rimasti a quel First Class, uno spin-off modesto da parte dei produttori per riprendere in mano il marchio del gruppo di mutanti marveliani dopo la chiusura della trilogia principale. Proprio per la natura modesta di quel “primo” film e per quello scetticismo che aveva scaturito con la sua uscita, non ci si aspettava granché (almeno da parte mia) per questo seguito. E’ stato bello vedere che, nel suo piccolo, questo nuovo capitolo dedicato a Logan e compagni è stato in grado di stupirmi. Ok, parliamo sempre di una pellicola d’intrattenimento, un blockbuster con annessi effetti speciali e tutte le caratteristiche del genere, ma alla fine questo film riesce a valere quel qualcosina in più.
X-Men Giorni di un futuro passato è una pellicola dal sapore nostalgico, quasi romantica, che riporta a galla nella mente dello spettatore tutti i vecchi lungometraggi a tema di Singer (e non solo). E’ lo stesso regista che, furbescamente, costruisce una storia che preme proprio su questo preciso bottone. Ed è bravo anche (seppur non perfetto) nell’andare a scovare e riposizionare tutti i pezzi: se la Marvel ha varato da anni la nascita del suo personale universo cinematografico, Singer, con questa pellicola sembra voler consacrare gli X-Men come un mondo a sé stante, lontano (per ora) dai vari Thor, Hulk, Ironman, Spiderman e compagnia. Non solo. Questo film suona quasi come una sorta di affermazione da parte di Singer, come un avviso. Qualcosa come “gli X-Men sono miei ed a loro ci pensavo, ci penso e ci penserò io”.
Passando al lato più tecnico, si può dire che il cast è promosso. Nonostante i nomi presenti, non è sempre scontato ottenere un risultato positivo sotto questo punto di vista, ma in questo caso si riesce a fare centro. Anche la colonna sonora è da premiare e si rivela molto godibile in alcuni punti. La storia, che ho letto essere ispirata ad un fumetto di Chris Clermont, è apprezzabile e riesce a coinvolgere.
I “giorni di un futuro passato” dei mutanti attualmente sono radiosi. Cosa li aspetta domani solo il tempo potrà dirlo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext