?>Recensione | X-Men - Conflitto Finale | Finale in sordina

Recensione su X-Men - Conflitto Finale

/ 20066.6464 voti

Finale in sordina / 20 giugno 2017 in X-Men - Conflitto Finale

Ultimo capitolo della saga originale sugli X-Men, che è piacevole e tutto ma è palesemente inferiore rispetto al primo e al bellissimo secondo (un po’ come è capitato per la nuova saga in pratica). A questo giro gli X-Men devono affrontare la minaccia di una casa farmaceutica, del padre di Angelo, che ha creato una “cura” contro il gene mutante. Da una parte ovviamente Magneto e Mystica, anche se non per molto, dall’altra il Prof. X e i suoi, anche qui non per troppo, poi vedrete voi. Rilevante la riapparizione di Jean Grey che avrà un ruolo fondamentale e diverso da quello che conoscevamo. Come detto all’inizio, ci si diverte, è spettacolare, ma è decisamente scarso come capitolo conclusivo di una saga sempre al top. Qui si sono accontentati giusto di fare il lavoretto senza troppi problemi, riuscendo se non altro a portare un film mai noioso ma che faticherà a restare impresso. Qualche dubbio anche sulle scelte dei vari personaggi/attori che appaiono per la prima volta. Comunque sia, per quanto mi riguarda, è sempre meglio delle Origini di Wolverine e di Apocalisse.

11 commenti

  1. Noloter / 20 giugno 2017

    Concordo, decisamente un film scialbo se confrontato non solo col capolavoro X-Men 2 ma anche con il primo X-Men; lascia cadere il filo narrativo introdotto da Brian Singer (ossia la sottotrama delle origini di Wolverine, che nei primi due ricostruiamo a poco a poco per poi restare, purtroppo, in sospeso sugli interrogativi posti alla fine di X-2 visto che qui non vengono date risposte perchè si smette fondamentalmente di parlarne – il focus, da Logan, è tutto spostato su Jean), elimina in modo maldestro personaggi importanti, ne introduce con superficialità degli altri e spreca l’elemento della Fenice (ma mi sta bene che abbiano eliminato la natura extraterrestre dell’originale fumettistico, fuori luogo in questo contesto). C’è da dire che almeno resta fedele allo spirito dei due precedenti, e il cast sempre al top aiuta a tenere alto il livello, infatti non ci si annoia (troppo).
    Condivido anche la tua conclusione; lo consideravo il peggiore del ciclo, quando era solo un terzetto, ma le ultime pellicole dedicate ai “figli dell’atomo” sono riuscite addirittura a farmi rivalutare questo X-Men 3 (soprattutto Apocalypse, ma già First Class non scherza in quanto a demeriti per come la vedo io).

    • nighthawk989 / 20 giugno 2017

      Condivido praticamente tutto in pieno, però First Class, sarà che è arrivato dopo questo scialbo 3° capitolo e il brutto Le Origini di Wolverine, non mi era dispiaciuto, mentre poi ho trovato semplicemente stupendo Giorni di un Futuro Passato 🙂

      • Noloter / 20 giugno 2017

        Su First Class ho un giudizio secco e tagliente (dovrei aver scritto un mio dettagliato commento proprio qui su nientepopcorn, ma non mi piace autocitarmi), che non si è mitigato negli anni, mi dispiace dirlo. Qui siamo in disaccordo, mi sa 🙂 perchè se te lo salvi (a quanto capisco) io invece lo condanno senza appello…assieme ad Apocalypse ma per motivi diversi (Apocalypse è soprattutto un film inutile, tacendo degli altri difetti). DFP l’ho trovato nettamente superiore a FC, ok, ma comunque non all’altezza delle pellicole “classiche” (posso chiamarle così?), anche se riprende un po’ il tono fumettistico originale con i viaggi nel tempo, le sentinelle e tutto il baraccone, cosa che può anche starci bene se oculatamente utilizzata e nel contesto giusto. C’è da dire, poi, che se i primi film degli X-Men avevano un’atmosfera tutta loro, uno stile tutto loro, ora sono divenuti di fatto uguali a tutti gli altri…come Avangers, F4, Thor, ecc…tutte pellicole fondamentalmente identiche come realizzazione, e lo trovo un fattore negativo. Riconosco, però, che l’ultimo Wolverine si distacca parecchio da questo standard e infatti guadagna punti.

        • nighthawk989 / 20 giugno 2017

          Bè sai il bello, come avevo letto di recente, è che ognuno qui ha la propria opinione e la esprime sempre con decisione ma sempre e comunque in modo rispettoso ed è per questo che questa community mi piace. Andrò comunque ovviamente a leggere la tua su First Class, mi piace sempre confrontarmi 🙂 DFP a me è piaciuto davvero tanto, no so che dirti, mi è sembrato uno dei migliori prodotti della Marvel, mentre, in tutta onestà, amo praticamente tutti i film della serie degli Avengers a dirtela tutta (soprattutto il primo Iron Man, i Captain America, il primo Avengers e i Guardiani), mentre per i Fantastici 4 sono per la stroncatura totale, tanto di quella vecchia che di quell’orrendo reboot di qualche anno fa 🙂

          • Noloter / 20 giugno 2017

            Naturalmente nessuno qui ha la pretesa di universalità in quel che dice, tantomeno io, e il mio parere non è certo la parola dell’Altissimo 🙂 Siamo qui per parlare, e qui per fortuna si può sempre parlare apertamente e in tranquillità proprio come ricordi te, anche perchè non credo che qui qualcuno voglia convincere gli altri a cambiare parere. Mettici pure, poi, che personalmente di cinema parlo da ‘ignorante’, nel senso che non sonoun addetto ai lavori (come immagino sia per la media di chi mi sta attorno) quindi figuriamoci cosa può valere. Ma in quanto all’esprimersi con decisione e soprattutto rispettosamente, beh, mi piace credere di potermi attaccare addosso questa medaglietta 🙂 è un principio che condivido e a cui spero sempre di tener fede. Ecco perchè non mi piace mai neppure fare il pericoloso salto logico dal criticare un prodotto al criticare chi quel prodotto lo apprezza, o viceversa.
            Chiarito ciò, devo ancora essere in disaccordo con te purtroppo. Del filone superheroes (Marvel o DC che siano) me ne son piaciuti davvero pochi di film: a parte i primi due X-Men di Singer solo i primi due Batman di Nolan (parlando di roba recente, perchè tornando indietro allora devo menzionare assolutamente i Batman di Burton) e gli Spiderman di Raimi. Eppure li ho visti quasi tutti, dai vari Avengers passando per Thor, F4 (concordo col tuo giudizio su tutta la serie a loro dedicata), Iron Man, Daredevil, Superman, Cpt. America, Lanterna Verde, Ant Man, Hulk. e tutta la banda. Per carità, belli gli effetti, belli i costumi, bello il concept dietro la rappresentazione dei personaggi, bello il cast multistellare, ok, ma…non lo so, purtroppo spesse volte i vari Avengers&Co. (mi permetto di etichettare grossolanamente, così, l’intera categoria per semplicità non certo per generalizzare) mi sono parsi più dei grandi scatoloni colorati e rumorosi che altro, pretesti per megascene in computergrafica e poco altro più. Troppa azione e troppo poca narrazione, ecco in cosa sta il problema per come la vedo io. E lo so che lo scopo è, in fondo, intrattenere, quindi ci può stare pure (e sono il primo sostenitore della necessità di film di intrattenimento puro e semplice), ma per me se è tutto un patapim-patapum-bam-boom e basta alla fine diventa noioso. E’ una questione soggettiva, mi sa, possiamo farci poco 😛
            I primi X-Men mi sono sempre parsi molto più sobri e ‘densi’, senza tradire lo spirito delle pellicole di genere, senza annoiare e senza mancare di effetti usati in modo oculato.
            DFP lo trovo buono, il migliore del nuovo ciclo X-Men e sicuramente superiore a molte delle pellicole superheroes coeve e successive 😀

  2. nighthawk989 / 20 giugno 2017

    Guarda hai detto benissimo, comunque anche io sono un assoluto profano, non sono un esperto, ma un semplice appassionato. Forse è proprio la mia passione per la Marvel (del resto, dei titoli da te citati, non mi sono piaciuti alla fine solo F4, Daredevil, Ghost Rider e The Punisher direi). Per quanto riguarda gli altri, poi è anche un fatto di gusti, io comunque trovo che la serie di Cap. America sia molto più profonda (in particolar modo io ti direi The Winter Soldier e Civil War – comunque ovviamente è solo una mia idea). Per quanto riguarda la DC invece la penso più come te. Alla fine, classiconi di Burton a parte, mi piacciono solo i Batman di Nolan, il recente Wonder Woman che mi ha sorpreso ed il secondo me sottovalutato Watchmen 🙂

    • Noloter / 21 giugno 2017

      Su Watchmen siamo d’accordo, gran prodotto che deriva da un altro grande prodotto. Magari sarà proprio a causa della sua atipicità se è stato sottovalutato da alcuni, credo; non è, per mia opinione, la solita storia da supereroi classici, e soprattutto non è serializzabile più di tanto (grande difetto in un mondo, quello dei film superheroes, dove la serializzazione viene spinta alla grande per quel che noto). Certo Watchmen film non coglie tutto quello che c’è nel fumetto, ma ci si accontenta 🙂
      Gli altri che hai citato hanno deluso anche me, ma per quanto mi riguarda ho sempre pensato che la delusione fosse legata al fatto che alcuni supereroi sono, almeno nel mio caso, meno ‘sentiti’ di altri e quindi non ci si riesca ad appassionare più di tanto, specie se gli stessi film non sono poi tutto questo granché. WW mi manca, lo ammetto. Ma dell’ultimo (ormai risalente a più di un anno fa, credo) Batman vs Superman e degli Spiderman con A. Garfield che mi dici, se posso chiederlo (sempre che tu li abbia visti)?

      • nighthawk989 / 21 giugno 2017

        Non mi sono piaciuti sinceramente, come non mi piace la serie di Superman (in questo caso, vale anche il discorso del Supereroe che mi intriga poco o nulla) e, men che mai, vedere Batman interpretato da Ben Affleck. Dopo che c’è stato Christian Bale, è dura. E poi i film sembrano, per me, delle scopiazzature alla Marvel, troppe poche idee, tanti personaggi e attori potenzialmente interessanti ma utilizzati coi piedi…idem Suicide Squad. Vedremo Justice League se mi farà cambiare idea. Per ora in pratica solo Wonder Woman mi è piaciuto

        • Noloter / 21 giugno 2017

          Ecco, è un po’ come la penso io allora: se il supereroe non mi attira in partenza già si inizia male (per me il discorso, tra i Marvel, vale con Iron Man che non ho mai amato). Unica eccezione, devo dire, è Ant Man, di cui per quanto mi riguarda ero venuto a conoscenza solo grazie al libro “La Fisica dei supereroi” in cui è citato spesso, ma allora non mi aveva fatto una grande impressione…poi quando ho visto il film non m’è parso poi così malaccio; meglio delle basse aspettative di partenza insomma 🙂
          Sarà che in generale poi, sì, magari è sbagliata come idea, anzi di sicuro, ma come dici te i supereroi DC non danno il meglio di sé nei film…colpa del predominio mediatico Marvel che ci ha condizionato l’immaginazione? ahah 😀

          • nighthawk989 / 21 giugno 2017

            Partiamo da Ant-Man che anche io conoscevo in realtà poco ed ho appreso qualcosa del personaggio così “alla buona” rimediando dopo aver visto il film, che tra l’altro anche a me aveva divertito non poco!
            Quanto all’altro discorso, per me sì: la DC era ad un livello clamoroso avendo Nolan che dirigeva il personaggio (così come i suoi comprimari ed avversari) probabilmente più riuscito della storia del fumetto, interpretato tra l’altro dal fenomenale Bale (e da un nugolo di altri attori fantastici). Secondo me, una volta esaurita la carica di “Dark Knight”, la DC non ha più saputo che fare, perché la Marvel, tra gli Studios poi Disney prima Paramount che hanno realizzato la saga degli Avengers, e continuando il lavoro davvero ottimo con la Fox per quanto riguarda gli X-Men (aggiungiamoci pure i due Spider-Man “extra”, non capolavori, ma passabili dai) ha davvero troppo monopolizzato la scena, e, per me, la DC ha preso eccessivamente spunto dalla Marvel senza riuscire mai a raggiungere livelli buoni…eccezion fatta per W.W., molto simile al primo Cap. America, va detto, ma capace di portare qualcosa di diverso al tempo stesso!

  3. Noloter / 22 giugno 2017

    @nighthawk989 su questo, sul discorso riguardante DC, non posso fare altro che darti ragione. La penso grossomodo così. E quel Superman vs Batman l’ho visto infatti proprio come una malriuscita via di mezzo tra il tentativo di emulare una roba alla ‘Civil War’ targata Marvel e il restare agganciati all’introspezione dei Batman di Nolan.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext