Recensione su Womb

/ 20116.3107 voti

Womb: un posto nel mondo. / 20 Ottobre 2014 in Womb

(Sei stelline e mezza)

Film fatto di vuoti e pieni, non solo scenografici: i dialoghi sono intermittenti, le verità e le bugie si alternano in pari misura.
Pellicola interessante, ma inspiegabilmente non completamente riuscita.
Non so bene dove risieda precisamente il demerito, ma è certo che l’interpretazione del protagonista maschile adulto, Matt “Doctor Who” Smith, mi è parsa alquanto mediocre. Eva Green, invece, si è dimostrata davvero brava, qui ha recitato praticamente solo con lo sguardo: i suoi occhi sono alternativamente sinceri, spaventati, cattivi, folli.
La conclusione del film è meno “fantascientifica” delle sue premesse: dopotutto, è il destino di chiunque, quello di cercare e, forse, trovare il proprio posto nel mondo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext