Recensione su Un gelido inverno

/ 20106.8202 voti

15 Luglio 2013

E’ un dramma familiare che si trasforma in thriller, per poi ritornare ad essere dramma familiare.
E’ uno spaccato di un’America che raramente i registi d’oltreoceano decidono di ritrarre.
E’ una pellicola dura, violenta (di una violenza non solo fisica) ed essenziale nella forma. Non si concede fronzoli e non scivola nel teatrale.
Il dolore portato in scena dalla Lawrence è intimo e fiero; quel genere di fierezza che solo chi ha sempre combattuto per la vita, senza mai arrendersi o imboccare scorciatoie, possiede.
La fotografia, senza concedere attenuanti, è squallida e decadente, la recitazione ottima e lo spettatore ben cosciente che, indipendentemente dall’esito della ricerca, difficilmente potrà aspettarsi un vero happy end.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext