Windtalkers

/ 20025.750 voti
Windtalkers

Durante la Seconda Guerra Mondiale, l'esercito statunitense si avvalse di numerosi soldati navajo: parlando nella loro lingua natia, essi erano in grado di trasmettere comunicazioni segrete tra i vari reparti, evitando che i nemici ne venissero a conoscenza. I giapponesi, alleati della Germania nazista, tentò spesso di corrompere o di costringere a passare dalla loro parte i navajo arruolati nell'esercito americano.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Windtalkers
Attori principali: Nicolas CageAdam BeachPeter StormareNoah EmmerichMark RuffaloJason Isaacs, Christian Slater, Frances O'Connor, Keith Campbell, Martin Henderson, Holmes Osborne
Regia: John Woo
Sceneggiatura/Autore: John Rice, Joe Batteer
Colonna sonora: James Horner
Fotografia: Jeffrey L. Kimball
Costumi: Nick Scarano
Produttore: Terence Chang, C.O. Erickson, Tracie Graham-Rice, Alison R. Rosenzweig, John Woo
Produzione: Usa
Genere: Azione, Drammatico, Guerra
Durata: 134 minuti

Soggetto interessante, ma purtroppo c’è Nicolas Cage… / 23 Novembre 2016 in Windtalkers

Una sceneggiatura che porta a galla uno di quei fatti poco noti della seconda guerra mondiale, l’utilizzo da parte degli americani di soldati nativi – in particolare appartenenti al popolo navajo – per elaborare messaggi codificati che i giapponesi non erano in grado di decifrare.
Un tema assolutamente interessante, che finisce però presto in secondo piano, sia per l’esagerato dinamismo delle scene di battaglia (troppo spesso sembra di essere in un arcade sparatutto – del resto John Woo arriva dalla scuola di Hong Kong), sia per un protagonista, il sergente Enders interpretato da Nicolas Cage, che non convince in pieno.
Il nipote di Francis Ford Coppola (ogni riferimento al nepotismo è puramente casuale) è sicuramente ascrivibile alla categoria dei sopravvalutati (anche se c’è chi sostiene il contrario). Ogni tanto azzecca qualche parte, ma sono più le occasioni in cui delude le aspettative, come in questo caso. Fin dalla prima inquadratura in cui appare si capisce che sarà l’ennesimo suo film mediocre.
Più convincente la prova del canadese di origini native Adam Beach, nel ruolo di uno dei due code talker.
Insuccesso al botteghino, con un pubblico ormai assuefatto al realismo alla Salvate il soldato Ryan, che Woo non fa altro che riproporre in versione videogame.

Leggi tutto

15 Luglio 2011 in Windtalkers

Ho deciso. Un pò alla volta commenterò tutti i film di Nicolas Cage. Affermazione che non ha nulla a che vedere con il contenuto della recensione. Ma ultimamente mi ritrovo a scrivere sempre (o quasi) di film che lo vedono protagonista per cui tanto vale.
Questo è un buon film d’azione, che non ha la pretesa di essere il nuovo “Salvate il Soldato Ryan” ma che ripropone un fatto di cronaca di guerra a distanza di molti anni (un pò come il “k-19” della Bigelow). Considerato che il regista è John “Face Off” Woo c’era chi si apettava di più, ma la storia è a suo modo intelligente ed i personaggi ben scelti (Cage qui non se la cava male). Buono anche il cast di supporto, tra cui figurano Christian Slater (“Broken Arrow”), Peter Stormare e Mark Ruffalo.
Molti luoghi comuni (l’integrazione dei Navaho nell’esercito, il razzismo sottopelle che poi svanisce di fronte alle azioni e al coraggio, la redenzione di un protagonista scottato dalla guerra) che non rendono però sgradevole la pellicola.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.