Giovani si diventa

/ 20146.192 voti
Giovani si diventa

Una coppia di ultraquarantenni fa amicizia con due ragazzi molto più giovani affascinati dalla cultura vintage che gli altri hanno vissuto in prima persona.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: While We're Young
Attori principali: Ben StillerBen StillerNaomi WattsNaomi WattsAdam DriverAdam DriverAmanda SeyfriedAmanda SeyfriedCharles GrodinCharles GrodinBrady Corbet, Maria Dizzia, Adam Horovitz, Dree Hemingway, Peter Yarrow, Matthew Maher, Hector Otero, Matthew Shear, Annie Baker, Quincy Tyler Bernstine, James Saito, Wyatt Ralff, Ryan Serhant, Adam Senn, Greta Lee, Liz Stauber, Jake Perlin, Mostra tutti
Regia: Noah BaumbachNoah Baumbach
Sceneggiatura/Autore: Noah Baumbach
Colonna sonora: James Murphy
Fotografia: Sam Levy
Produttore: Scott Rudin, Noah Baumbach, Lila Yacoub, Eli Bush
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Commedia
Durata: 97 minuti

Dove vedere in streaming Giovani si diventa

Post-alleniano / 20 Luglio 2017 in Giovani si diventa

La critica lo ha elogiato, il pubblico un po’ lasciato da parte. Io mi trovo, appunto, nel mezzo, tra chi coglie tutti i riferimenti per quarantenni intellettuali, e chi invece avrebbe preferito una commedia meno colta. E il film parla proprio di questo, del gap generazionale tra i meticolosi quarantenni e i recuperatori vintage venticinquenni, che non scavano mai all’origine delle cose. Io, 26enne con qualche anno caratteriale in più, sono al centro tra le due fazioni. Post-alleniano lo hanno definito. Mi sembra una categorizzazione azzeccata.

Leggi tutto

Generazioni a confronto / 18 Luglio 2017 in Giovani si diventa

Il mio primo Baumbach, questo While we’re young è un film che generalmente non figura tra i suoi titoli più acclamati, ma che io ho trovato delizioso. Innanzitutto si nota l’affinità con Wes Anderson, con il quale ha collaborato per Steve Zissou e per Mr. Fox; c’è ad esempio quel gusto musicale peculiare, che alterna sapientemente il brit pop alla classica, portando da Vivaldi alla magnetica Golden years di Bowie sui titoli di coda. Ma poi c’è la storia in sè, scritta con intelligenza, che mette in relazione/contrapposizione il mondo adulto deluso con quello giovane rampante; il quartetto di protagonisti è perfettamente calibrato, Ben Stiller e Naomi Watts da una parte, Adam Driver (eccezionale!) e Amanda Seyfried dall’altra. Una commedia trascinante dai dialoghi briosi con semplici, efficacissime soluzioni narrative (il dialogo chiarificatore Stiller/Driver, alternato al discorso di premiazione di Charles Grodin; ma in generale tutta la geniale sequenza al Time Warner Center). Oltretutto uno sguardo acuto sull’illusione di autenticità nei documentari, quando è la magnifica menzogna della fiction ad averla sempre vinta.

Leggi tutto

Il voto sarebbe un 5.5 / 25 Luglio 2016 in Giovani si diventa

Piccola delusione da questa commedia da cui mi aspettavo di più.
I migliori amici di Josh (Ben Stiller) e Cornelia (Naomi Watts) hanno appena avuto una bambina; la coppia si sente un pò a disagio visto che loro non sono riusciti ad avere un figlio e per una sorta di crisi di mezza età iniziano a frequentare una coppia più giovane, Jamie (Adam Driver, visto come villain nel nuovo Star Wars) e Darby (Amanda Seyfried)
Simpatico il raffronto tra le due coppie, con quella più giovane che sembra vivere più all’antica dedicandosi ad attività all’aperto, usando macchina da scrivere e dispositivi quasi più anni ’80. Invece la coppia più anziana (rispetto a loro visto che sono comunque intorno ai 40 anni, quindi ancora abbastanza giovani) sembra dipendere completamente da tecnologia e computer. Peccato che questo raffronto sia uno dei momenti più simpatici del film che per il resto scorre in modo abbastanza piatto con alcune scene imbarazzanti (quella in macchina con il coro “stonato” e il weekend dal santone).
Insomma film un pò sottotono da cui mi aspettavo qualche momento divertente in più.
Nel resto del cast da citare Charles Grodin che è il padre di Cornelia.

Leggi tutto

4 / 15 Dicembre 2015 in Giovani si diventa

Ben Stiller… il nome vale il voto!

Un bastimento di nervi scoperti / 13 Luglio 2015 in Giovani si diventa

(Sei stelline e mezza)

Baumbach tira in ballo un bastimento di questioni che, pur tipiche di questo momento storico, affondano le proprie radici in più o meno taciuti frangenti passati.
Non solo (e non soprattutto) il confronto con le nuove generazioni da parte di chi è stato giovane fino all’altro ieri, ma in particolar modo assunti sociali come il matrimonio, la maternità/paternità e, per estensione, il concetto di famiglia. Benché con toni da commedia, il film scopre nervi sensibilissimi (come l’opinione diffusa che una coppia, in quanto tale, deve fare o avere figli, per affermare la propria normalità).
La scena finale, in questo senso, è ambigua e riuscitissima.

Rispetto alla malinconia quasi costitutiva della storia dei due protagonisti, la deriva oserei dire “gialla” del film mi ha convinta un po’ meno.

Bravi tutti gli interpreti.
Voli pindarici: ho apprezzato la prova “leggera” di Naomi Watts, anche se non mi sarebbe dispiaciuto vedere un’attrice come Kristen Wiig al suo posto.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.