Recensione su Watchmen

/ 20097.0465 voti

The unforgettable glowing blue… / 9 Maggio 2016 in Watchmen

Sciropparsi i 215 minuti dell’Ultimate Cut di questo film richiede un livello di masochismo che non sapevo di possedere. Questa versione consiste del Director’s Cut più le animazioni dei «Racconti del vascello nero», di cui si può dire ciò che ne dice uno dei personaggi del film: «This shit makes no sense!»: cosa abbiano a che fare con il resto del film è un mistero.
E il resto del film non brilla particolarmente: tollerabile quando si occupa di personaggi a livello umano, non dotati di particolari poteri, come The Comedian, Nite Owl II, Silk Spectre II, e soprattutto Rorschach (le sequenze della prigione sono la cosa migliore del film), deraglia quando arriva al tronfio Ozymandias, tutto nobilissimi fini e mezzi ributtanti (che il film chiaramente condona), e all’onnipotente e fosforescente Dr Manhattan, ennesima e iperbolica incarnazione dello scienziato che ha perso la propria umanità – ammazza che originalità! – e anche il senso del pudore, visto che ci espone quasi costantemente alla visione di quello che uno dei critici più mordenti del film ha chiamato «the unforgettable glowing blue penis».
Peccato per le allusioni alla storia alternativa, con Nixon eletto presidente per cinque volte, che avrebbero meritato più attenzione e un contesto più degno e credibile.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext