?>Recensione | The War - Il pianeta delle scimmie | 1/10 di...

Recensione su The War - Il pianeta delle scimmie

/ 20177.083 voti

1/10 di Apocalypse Now / 25 settembre 2017 in The War - Il pianeta delle scimmie

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

“The War- Il pianeta delle scimmie” è la conclusione che tutti gli amanti della saga aspettavano.. e dico proprio a voi, come vi è sembrata? A me, non essendo un amante della trilogia non mi ha soddisfatto al massimo. Vi spiego perché.. La morte del Cesar (Serkis) non mi è sembrata del tutto memorabile, solitamente quando a decedere è una figura di queste dimensioni, la morte di fa quasi epica, ma in quest’opera non succede affatto; ad ammazzarlo una sarà una semplice freccia lanciata da un semplice soldato che, all’apparenza, sembrava persino buono.. dopodiché Il figlio muore troppo presto e mi sembrava un po’ tanto evitabile che questo fosse il pretesto della guerra.. un’altro aspetto mal riuscito e la troppa vicinanza al miglior WAR movie di sempre, ovvero “Apocalypse Now”.. Infatti in Ape-calypse Now possiamo notare il colonnello Woody Harrelson in un inquadratura simile, molto simile, a quella realizzata da Stone verso Brando nel capolavoro. Note positive parecchie, infatti è sempre meglio lasciarle alla fine. Harrelson è perfetto nella parte, gli mancava giusto il personaggio da soldato ufficiale, che è da tenere sicuramente in considerazione. Un altro lato affascinante è decisamente la colonna sonora, a tratti da film thriller ed impostata in scene d’azione dettagliate ed essenziali. La trama è un po’ qualunquista e l’opera vuole avvicinarsi nell’Olimpo dei capolavori, ovvero nelle trilogie cult di sempre, ma purtroppo non è così. Classico franchise film, riuscito bene, ma sostanzialmente con la stessa idea di marketing Hollywoodiana.. Guardatelo, è decisamente una pellicola che affascina la vista e fa in modo che lo spettatore per due ore e mezza riesca a percepire quanto l’uomo può essere un sinonimo di guerra e quanto la natura può contare ed essere decisiva. Non è il nuovo “Apocalypse Now” (Ed ammiro che questo film è stato soltanto un omaggio), ma è semplicemente un discreto film da guardare in una bella sala.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext