Waking Life

/ 20017.9128 voti
Waking Life

Dal regista di Suburbia e Prima dell'Alba,un interessante lungometraggio girato in roboscope sulla questione dell' esistenzialismo,narrata attraverso la coscienza di un ragazzo vittima di un incidente che non accetta la sua morte.
Notta ha scritto questa trama

Titolo Originale: Waking Life
Attori principali: maschioTrevor Jack BrooksLorelei LinklaterLorelei LinklaterWiley WigginsWiley WigginsmaschioGlover GillmaschioLara HicksAmes Asbell, Leigh Mahoney, Sara Nelson, Jeanine Attaway, Erik Grostick, Bill Wise, Robert C. Solomon, Kim Krizan, Eamonn Healy, J.C. Shakespeare, Ethan Hawke, Julie Delpy, Charles Gunning, David Sosa, Alex Jones, Otto Hofmann, Aklilu Gebrewold, Carol Dawson, Lisa Moore, Steve Fitch, Louis Mackey, Alex Nixon, Violet Nichols, Steven Prince, Ken Webster, Mary McBay, Kregg A. Foote, Jason T. Hodge, Guy Forsyth, John Christensen, Caveh Zahedi, David Jewell, Adam Goldberg, Nicky Katt, Jason Liebrecht, Brent Green, RC Whittaker, Hymie Samuelson, David Martinez, Ryan Power, Tiana Hux, Timothy "Speed" Levitch, Steve Brudniak, Marta Banda, Steven Soderbergh, Charles Murdock, Mona Lee Fultz, Edith Mannix, Bess Cox, Louis Black, Richard Linklater, Mostra tutti
Regia: Richard LinklaterRichard Linklater
Sceneggiatura/Autore: Richard Linklater
Colonna sonora: Glover Gill
Fotografia: Richard Linklater, Tommy Pallotta
Produttore: Anne Walker-McBay, John Sloss, Jonathan Sehring, Caroline Kaplan, Palmer West, Jonah Smith, Tommy Pallotta
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Fantasy, Animazione
Durata: 99 minuti

Dove vedere in streaming Waking Life

Nel bene o nel male / 22 Aprile 2014 in Waking Life

Waking Life è un Must Have.

E’ un film che va visto… magari anche per odiarlo

la cosa complicata è che andrebbe visto al momento giusto, e non è definibile
a priori quale possa essere questo momento.

E’ possibile che la sua visione ti porti ad odiarlo, ti porti al mal di mare,
è possibile che ti annoi ed è pure possibile che non si riesca a vederlo fino alla fine,
perchè come ha già scritto qualcuno è un film impegnativo, molto direi.

E’ un film in cui o ti ritrovi con la filosofia o almeno con la voglia di indagare su
te stesso, sulla vita o sulle varie esistenze oppure ti smarrisci e senza capire niente di
niente ti chiedi perchè stai perdendo tempo, questione di filosofia (di vita) appunto.

Indubbiamente io faccio parte del caso in cui lo spettatore si ritrova, viene colpito, forse
rapito dagli argomenti trattati, dal punto di vista, dal parallelo immagini/parole
dagli spunti e dall’elevatissima (a mio avviso, si intenda) vena creativa del produttore.

E’ un film che non si guarda come un classico film, certo lo si può fare, ma non è un film
da compagnia, non è un film da visione, non è figlio del tempo… è un film da spunto.

Sono fermamente convinto che se lo riguardi 5 volte nel corso di un periodo mediamente
elevato di tempo, ti ritroverai al termine della visione con almeno 5 pensieri ed impressioni
differenti.

Lo puoi vedere intero, a pezzi, probabilmente anche distrattamente che il risultato non cambia
contiene talmente “tanta roba” che probabilmente anche alcuni secondi sono sufficenti per proiettarti,
sempre non ti venga il mal di mare durante la visione di un film in roboscope se non sei abituato
a confrontarti con questa tecnica.

Io ci trovo schizzi di genio e di follia e io li apprezzo, qualcuno potrebbe odiarli o non vederne.
E’ un film complicato, come detto in precedenza, però credo che la sua non visione sia
una perdita, sta a voi ritenerla positiva o negativa, secondo la vostra filosofia…

Io mi sento di consigliare almeno un prova di visione a chiunque, specie a quelli che ogni tanto si
fanno qualche domanda su ciò che li circonda..

Leggi tutto

Molto impegnativo / 22 Febbraio 2013 in Waking Life

Film d’aminazione giurato con la tecnica del rotoscopio nell’era moderna, parla del senso della vita in modo molto particolare. Un sogno eterno, onirico e a volte ingannevole. Il protagonista entra nel mondo dei sogni e cerca di trovare una realtà, un senso, una verità, per poi cercare di svegliarsi e vivere meglio. Ma il problema sta proprio in questo.
La verità è un’altra…
Molto particolare e decisamente molto difficile da capire e seguire soprattutto a causa delle continue interruzioni che l’occhio ha nella visione del film. Ti distrae la tecnica, i colori, le continue apparizioni e i movimenti dell’ambientazione. E’ difficile addirittura da spiegare. Molta filosofia di vita e molta fantasia nella ricostruzione delle scene.
“Siamo sempre noi a decidere chi siamo…”
Comunque bello.
Questo non è un film per…. giovani… 🙂
Ad maiora!

Leggi tutto

2 Agosto 2011 in Waking Life

da guardare con occhi e orecchie ben spalancati. visivamente gradevole ed interessante nei vari cambi di colori e stili grafici, qualche passaggio filosofico risulta un po’ ostico e non di immediata comprensione. da rivedere più volte per cogliere appieno ogni sfumatura dei ragionamenti e delle teorie presentate, sempre che non ci si stufi prima.