Recensione su Vita di Pi

/ 20127.4589 voti
Vita di Pi
Regia:

6 Maggio 2013

Premesso che non sono per nulla un sostenitore del cinema di Ang Lee – che ritengo alquanto sopravvalutato negli ambienti hollywoodiani – ho deciso di dargli una chance con questo film che mi hanno detto tutti essere molto bello…
E’ innegabile che dal punto di vista formale Vita di Pi sia molto ben realizzato: splendida la fotografia, con toni caldi, quasi paradisiaci – non so se sia la presenza della tigre o la scelta dei colori che mi fa pensare a Dalì – molto poetiche le scene in mare e ben fatto anche il montaggio.
Ma se bastasse qualche bella immagine per portarsi a casa la statuetta per la miglior regia, distribuirebbero premi a destra e a manca.
Il film racchiude un messaggio filosofico ed esistenziale interessante ma a tratti sembra voler mettere troppa carne al fuoco e nel finale l’ho trovato un pò scontato.
Una metafora di vita, una storia sulla crescita dell’individuo, un inno alla religiosità interiore.
Un pò buddhista, un pò new age, è interessante ma non sconvolgente.
Di certo è migliore di tutti i precedenti film di Ang Lee che ho visto ma non è così particolare, secondo me, nè così innovativo da meritare un Oscar come miglior film.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext