?>Recensione | Videodrome | Senza titolo

Recensione su Videodrome

/ 19837.6239 voti

8 gennaio 2013

http://www.veoh.com/watch/v11996695dxZrJgXZ

Il protagonista è un giovane (?) proprietario di una tv privata, tale Max Renn. La caratteristica della sua “Civic tv” è di trasmettere programmi ad alto contenuto pornografico, trash e violento. Tv-spazzatura, programmi che attirano l’attenzione del pubblico ma immorali. Attirato, in un certo qual modo, ma anche incuriosito dal lato oscuro dell’uomo cerca materiale sempre più “particolare”, eccitante e rozzo se possibile.
Un giorno, grazie al suo pirata dell’etere, scopre una rete pirata che trasmette dalla Malesia o giù di lì solo immagini di torture e violenze. A prima vista sembrano scene sadomaso, potrebbero piacere ad alcuni clienti della sua Civic tv. Con il proseguire del film si scopre come queste immagini facciano parte di un programma chiamato VIDEODROME nel quale gli attori non recitano. Mi spiego meglio, le torture, le violenze e la morte sono reali. Non è tutto, Videodrome e i suoi segnali causano il tumore al cervello, esso a sua volta produce allucinazioni o peggio, morte.
Voi vi chiederete il motivo, cioè io me lo sono chiesto. Dietro tutto questo v’è un complotto.
Una cospirazione del governo che cerca di eliminare dalla società tutti quelli attirati dal sesso, dalla violenza, dalle torture, gli outsider, gli asociali, i depravati e chi più ne ha più ne metta perché l’America è diventata debole (cit. del film) e la colpa è loro, insomma dare una raddrizzata alla società, in fondo Videodrome non colpirà mai i cittadini onesti… siamo sicuri ?
Ora se non fosse per questo piccolo dettaglio, il film non mi avrebbe lasciato nulla. Film che a mio avviso è carino ma qui si ferma.
Apprezzabilissimi gli effetti speciali, il pezzo in cui cerca di infilare la testa nel televisore e quello dove mette la pistola nello stomaco su tutti.
La colonna sonora anch’essa molto importante però, ecco il però non mi ha convinto come speravo facesse. La trama è ben fatta, il ruolo della televisione nella nostra vita, la ricerca del pornografico o dello scalpore in generale rendono il film ben fatto ma non mi ha coinvolto, colpito né scosso come speravo facesse.
Obiettivamente avevo puntato molto, le aspettative sono diverse dalla realtà
DonMax

Lascia un commento

jfb_p_buttontext