Recensione su Veloce come il vento

/ 20167.3256 voti

Grandissimo film / 9 Aprile 2016 in Veloce come il vento

Veloce come il Vento si rivela essere un gran bel film sul mondo delle corse, ma non solo. Anzi, il cardine del film è sicuramente la famiglia, con un ex pilota che torna, dopo la morte del padre, da sua sorella, attualmente impegnata nel campionato italiano GT. La situazione è difficile, visto che il padre, per permettere alla figlia di correre, aveva messo la casa come garanzia. Riprendere il rapporto con il fratello, diventato un tossicodipendente, non sarà affatto facile, ma i due, insieme, con anche il fratellino più piccolo, creeranno un bellissimo rapporto, che porterà, non senza difficoltà, ad un’importante crescita per entrambi. Bravissimo come sempre Stefano Accorsi, che qui veramente sembra superarsi, molto brava anche la De Angelis. Girate più che bene le scene di corsa, ottimamente integrate con la trama familiare. Ci sono momenti di tensione, drammatici, difficili, ma anche momenti nei quali Accorsi, con il suo personaggio sopra le righe, riesce veramente a far ridere di gusto, seppur con una nota amara. Un film consigliato a tutti, non soltanto agli appassionati di corse. Sembra che il cinema italiano ultimamente stia producendo materiale interessante. Speriamo di continuare così, che la strada imboccata è davvero ottima.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext