Recensione su Valentine - Appuntamento con la morte

/ 20015.223 voti

28 ottobre 2014

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Gli uomini saranno sicuramente felici di trovarsi davanti un film del genere data la massiccia presenza di stra-fighe(su tutta una Denise Richards al culmine della sua bellezza), ma a me che sono “femmena”, a parte un’occhiata a David Boreanaz(l’Angel di Buffy), che tra l’altro non mi dice nemmeno nulla dal punto di vista estetico, cosa rimane?
Questo film sembra la versione horror di Beverly Hills 902010 per chi e’ della mia generazione o Gossip Girl per chi e’ della nuova generazione, un film banale e sterotipato nei contenuti(ancora una volta ci troviamo davanti a una versione di Carrie, questa volta al maschile), stereotipato nei personaggi(sia uomini che donne sembrano usciti da una copertina di Vogue), stereotipato nelle situazioni(ci sono i problemi di alcool, c’e’ la sesso-dipendenza, c’e’ l’incapacita’ di costruire dei rapporti amorosi stabili).
Un film tanto brutto quanto lento e macchinoso…qualcuno l’ha definito la brutta copia di Scream, a me sembra solo l’ennesimo tentativo fallito di creare un teen-horror che sia perlomeno guardabile.

Che poi il finale mica l’ho capito…l’assassino alla fine sarebbe una delle ragazze del gruppo? Se e’ cosi’ allora perche’ avrebbe ucciso le sue migliori amiche?
E poi c’e’ l’emblematica scena dell’unica sopravvissuta che si fa consolare dal suo bel tenebroso al quale, guarda caso, comincia a sanguinare il naso proprio come accadeva all’assassino…ma allora e’ lui il killer? Oppure ha messo la maschera alla ragazza per sviare i sospetti e per scagionarsi?
Mah, un finale alquanto assurdo e misterioso…

Lascia un commento

jfb_p_buttontext