Recensione su Upside Down

/ 20115.9317 voti

Nonsense avenue (ovvero non capisco perché debba mettere un titolo) / 10 Luglio 2020 in Upside Down

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Questo film ha diversi problemi. La trama è semplice, c’è un mondo di sopra e un mondo di sotto, ma non tipo metropolitana, più tipo la scena di Inception a Parigi. Lui sta sotto e lei sta sopra, ma non in quel senso (anche se, probabilmente…). Lui s’innamora di lei (lei è Kirsten Dunst, quindi è ovvio). Lui escogita un piano per rivederla. Dei contrappesi che lo facciano stare nel mondo di sopra, insomma… sti pesi gli servono per la forza di gravità, tipo, e sti pesi dopo un’ora prendono fuoco. Così. Anche se non c’è una ragione logica perché accada.
Quando sta nel mondo di sopra, grazie ai contrappesi che pijano fuoco, e va a pisciare, siccome che lui è del mondo di sotto, piscia sul tetto, perché la forza di gravità, qui, è intrinseca.
C’è un tipo del mondo di sopra, un collega di lui di nome Bob, che è è molto simpatico e diventa suo amico, e quando gli regala qualcosa del mondo di sopra, questa è naturalmente attratta dal proprio mondo e quindi, nel mondo di sotto, praticamente forza di gravità al contrario. Perché la cosa, chessò… un tesserino, in fondo sa di appartenere al mondo di sopra e non a quello di sotto.
Un’ultima cosa, lui e lei si incontrano per la prima volta sul cucuzzolo di due montagne (una sopra e una sotto, ovviamente) uguale uguale a quella del Grinch.

Oh, il sottotesto politico/sociale sarebbe anche interessante, però sul serio… La piscia che anziché andare giù va su perché lui “appartiene” al mondo di sotto e non al mondo di sopra e i contrappesi che si surriscaldano senza motivo… voglio dire, sono pesi!

Tutto questo per raccontare cosa? La distanza incolmabile tra ricchi e poveri. Fondamentalmente. E una storia d’amore basata sul nulla più totale. Perché non è che abbia chissà quale sviluppo, accade e basta. Tipo i quindicenni.

Il climax viene raggiunto con una scena in cui i due si baciano, e siccome lei è attratta dalla forza di gravità di sopra, e lui da quella di sotto… Fluttuano abbracciati. E rotolano nel cielo. Se questa scena vi fa battere forte il cuore vi consiglio caldamente una visita dal cardiologo, perché soffrite di aritmia.

Ah, dimenticavo… Alla fine lei è incinta di due gemelli e va da lui nel mondo di sotto e dice che resterà lì per sempre, senza tutti quei problemi di gravità. Che bello. Sapete perché ci riesce? “Bob dice che è merito della gravidanza”. Uccidetemi.
Ché poi a suo modo ha anche un senso, perché se le persone e persino le cose, pare, hanno tipo scritto nel DNA (il famoso dna degli oggetti) l’appartenenza al mondo di sopra o di sotto, e per questo la forza di gravità li spinge verso il loro mondo a prescindere da dove si trovino (ricordatevi la pipì sul tetto), se un papà del mondo di sotto e una mamma del mondo di sopra si vogliono tanto bene, con ciò che ne consegue, i figli dei due soggetti a che mondo appartengono? Per me nel dubbio dovrebbero fluttuare. O strapparsi in due per Par Condicio.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext