Recensione su Uomini che odiano le donne

/ 20097.1325 voti

15 Settembre 2012

I temi dell’incesto, della violenza domestica, del nazismo, ma anche e soprattutto della vendetta (giusta?) irrompono in questo giallo svedese lucido ma scialbo.
Premetto che non ho letto il libro da cui è tratto e che le critiche contenutistiche andrebbero forse rivolte a quest’ultimo, ma diversi aspetti della trama sono triti e ritriti (ormai lo insegneranno in tutte le scuole di investigazione che gli indizi possono nascondere citazioni bibliche).
Meravigliose ambientazioni nordiche in cui agiscono peró attori un pó troppo minimalisti, eccezion fatta per la protagonista femminile, che si fa notare non solo per i piercing e i tatuaggi.
Certo che dalla terra di Bergman, Von Sydow e Sjostrom ci si aspettava qualcosa di meglio, ma del resto anche noi da De Sica padre a De Sica figlio abbiamo perso qualcosina!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext