Underwater

/ 20184.932 voti
Underwater

A causa di un terremoto sottomarino, un gruppo di ricercatori subacquei resta bloccato in una postazione situata a 7 miglia dalla superficie. A complicare la situazione, arrivano alcune spaventose creature assetate di sangue che potrebbero essere anche la causa del sommovimento sotto il mare.
Stefania ha scritto questa trama

Titolo Originale: Underwater
Attori principali: Kristen StewartKristen StewartVincent CasselVincent CasselMamoudou AthieMamoudou AthieT. J. MillerT. J. MillerJohn Gallagher Jr.John Gallagher Jr.Jessica Henwick, Gunner Wright, Fiona Rene, Amanda Troop

Regia: William EubankWilliam Eubank
Sceneggiatura/Autore: Adam Cozad, Brian Duffield
Colonna sonora: Marco Beltrami, Brandon Roberts
Fotografia: Bojan Bazelli
Costumi: Dorotka Sapinska
Produttore: Jenno Topping, Kevin Halloran, Peter Chernin, Tonia Davis
Produzione: Usa
Genere: Azione, Thriller, Horror
Durata: 95 minuti

Dove vedere in streaming Underwater

Alien sommerso / 13 Ottobre 2020 in Underwater

Una sorta di Alien sottomarino (mi sento un po’ in colpa ad accostarli).
Un impianto di trivellazione sul fondo della Fossa della Marianne è colpito da un violento terremoto; gli unici membri superstiti della squadra inizieranno una lunga lotta per la sopravvivenza anche perchè oltre alla profondità si aggiunge il fatto che là sotto non sono soli.
Discreto film di tensione e paura che ricalca un po’ Alien (sia per la protagonista femminile che per alcune atmosfere e luoghi); il difetto è che essendo sott’acqua spesso non si capisce bene con cosa si ha a che fare. Alcuni personaggi hanno alcuni problemi personali che li hanno portati lì sotto isolandoli (o quasi) dal mondo esterno. Il capitano Lucien (Vincent Cassel) e l’ingegnere meccanico Norah (Kristen Stewart) hanno subito dei lutti.
Nel resto del cast T.J. Miller nei panni di Paul (quello che cerca di spezzare la tensione con un po’ di umorismo) mentre John Gallagher jr e Jessica Henwick sono la coppia Smith-Emily.

Leggi tutto

Tradizionale ma passabile / 31 Agosto 2020 in Underwater

La vicenda inizia ex abrupto, senza lasciare che la tensione si accumuli progressivamente, e questo scombussola un po’ le aspettative e la concentrazione dello spettatore. Ma poi progressivamente ci si lascia prendere dalla storia, molto tradizionale ma con una buona suspense e con un insieme di personaggi ben assortito. Il film è breve ma sembra durare anche di meno, il che è sempre un buon segno per un action movie.

Leggi tutto

Lovecraft / 8 Maggio 2020 in Underwater

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Underwater è un film strano e bellissimo, inizio la recensione così perché gli “Haters gonna hate”, ignorato dai più e malmenato dai critici di turno. Un film dove troviamo un’incredibile e redenta Kristen Stewart nella parte di un’ingegnere meccanico che quando non indossa l’armatura alla Warhammer 40.000 (leghe sotto i mari) indossa solo slip e maglietta. Il film comincia così, la carica erotica è tanta e l’omaggio a Ripley del signor Walter Hill e Ridley Scott (ho messo prima Walter Hill perché Alien è The Warriors sullo spazio, dai pensateci) è palese: capello corto, slip e maglietta strettissima, la nostra eroina è al bagno quando, a causa di quello che apparentemente sembrerebbe un terremoto, è testimone dell’esplosione che di lì a poco avrebbe distrutto mezza base su cui lavora. Ma facciamo un passo indietro.

Siamo nel futuro, la compagnia Tian Industries ha installato una base sottomarina sul fondo della Fossa delle Marianne con l’obiettivo di perforare sette miglia in profondità e ricavare risorse energetiche… insomma la lobby delle Trivelle ha i suoi interessi ma hanno trivellato il buco sbagliato e quando sbagli buco senza chiedere il permesso l’altro ha il sacrosanto diritto di farsi girare un po’ i cogli**i. Se al terrore umano, la paura di fare incazzare le forze della natura, ci mettete il terrore cosmico caro a Lovecraft capite che esce fuori un film magari sottovalutato ma sicuramente non così brutto come ve lo hanno fatto passare. Infatti dopo l’esplosione e la morte di quasi tutti i componenti della Compagnia, la giovane Kristen Stewart guiderà un gruppo di sopravvissuti formato da Vincent Cassel, Jessica Henwick e T.J. Miller verso la salvezza… o quasi. Avevo parlato di Lovecraft no? E con Lovecraft la salvezza la paghi a caro prezzo, quando ti dice bene. Il gruppo di anti-eroi vagando per il fondo oceanico dovrà vedersela con qualcosa ben peggiore della pressione.

Spoiler on
Il film è un mix di roba: da Alien a The Abyss passando per Leviathan di George Cosmatos ma la mostruosa madre delle creature ittiche semi-umane è modellata su Cthulhu.
Spoiler off

Mi ha sopreso tanto, non è un film bello ma è uno di quelli che piacciono a me. Mi ha ricordato i sentimenti provati con Black Sea e il film con gli alligatoroni (Crawl, se non ricordo male). Che poi se parli di Lovecraft e sei Richard Stanley ti dice meglio ma seriamente non è così brutto come potete leggere in giro. Si rifarà col tempo, ne sono sicuro.

Leggi tutto

Pensavo (molto) peggio / 21 Aprile 2020 in Underwater

Onestamente non capisco tutte le badilate di letame che si è preso questo film, vedendo lo schifo che c’è in giro.
Indubbiamente segue un filone già aperto, ma solo perchè non “inventa” un genere , non significa necessariamente che sia una porcata.
L’unico vero grande difetto che gli riconosco è aver inserito il buffone di turno, neanche perdo tempo a cercare il nome. Il film non ne sentiva il bisogno, proprio per niente, ogni volta che apre bocca rovina la scena e da una connotazione “comica” che proprio non ci sta a dir nulla.
Senza di lui, sarebbe stato un onesto 7.
Per il resto, è un film solido. La Stewart non riceverà l’Oscar , ma ho visto ben di peggio negli anni.
I mostriciattoli son ben fatti(con sorpresa finale inaspettata) e mi è anche piaciuto il fatto di averli “semi-nascosti” qua e là in qualche inquadratura, prima della loro palese entrata in scena.I più attenti lo avranno notato.

Leggi tutto

HOLE IN THE WATER / 20 Aprile 2020 in Underwater

Film bellissimo anche se per film intendo guazzabuglio e per bellissimo intendo indecente.

La trama in breve. Kristen Stewart si sta lavando i denti quando BUUUM!!! si scappa da qualcosa FINE. Lo so…messa giù così sembra un film di Pasolini ma è tutt’altra roba.

Battute a parte “Underwater” è un semiplagio di diverse pellicole meglio riuscite. Prende in prestito da cani e porci svilendo qualsiasi concetto già percorso. Un operazione simile era già stata fatta nel 2017 con “Life-non oltrepassare il limite” che però era riuscito nell’impresa di non farsi odiare anche solo per la decenza di appiccicarci una storia di contorno. Qui invece abbiamo a che fare con un opera scialba, pretenziosa, maldestra e confusionaria…con l’aggravante di non avere nemmeno nulla da raccontare o far vedere. Quasi impossibile capire le azioni dei protagonisti. Impossibile affezionarsi a qualcuno dato che sono a malapena dei personaggi…sono si e no degli ologrammi che si muovono. Al posto degli xenomorfi ci sono delle maxi canocchie.

Registicamente vanaglorioso e balordo.
Kristen Stewart sfoggia tutte e due le espressioni che l’hanno resa famosissima…quella a bocca aperta e quella a bocca chiusa. Talento cristallino.
Le musiche di Beltrami sono valide ma come spesso accade non particolarmente memorabili.

Leggi tutto
inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.