Recensione su Diamanti grezzi

/ 20197.028 voti

oscar alla redenzione per Adam / 8 Febbraio 2020 in Diamanti grezzi

Ho visto Uncut Gems dei fratelli Josh e Benny Safdie, film che è su Netflix quindi se avete modo recuperatelo perché è un filmone. La storia è quella del gioielliere ebreo newyorkese Howard Ratner, interpretato magistralmente da Adam Sandler, che vive una vita veramente brutta. Una vita come la sua non la farei neanche sotto tortura, il tipo in ordine: scommette e perde i soldi nel giro di dieci secondi; visto che perde i soldi si indebita col cognato che chiama due brutti ceffi per farsi ridare i soldi; sebbene sia sposato e con figli si scopa una sua dipendente; la dipendente sfrutta la situazione a suo vantaggio e al 97,3% percentuali bulgare a parte lo tradisce pure. Insomma vive al di sopra delle proprie possibilità e tu stai là che già dopo 13 minuti di film ti si strugge il cuore e dici “OMMIODIO ADAM CAMBIA LA TUA CAZZO DI VITA CON UN CLICK NON PUOI CONTINUARE COS…” ma ormai è tardi e sono passati quasi quindici anni da quel film e Adam è troppo impegnato a finire chiuso in un ca**o di bagagliaio per via dei debiti cumulati nel tempo. In mezzo a tutti questi casini c’è poi Kevin Garnett nella parte di Kevin Garnett che riesce a farsi prestare un preziosissimo opale etiope da Howard. Il magone che mi è salito durante la visione neanche ve lo sto a descrivere, Uncut Gems ve lo consiglio caldamente perché ha un qualcosa che mi ha ricordato Altman e faccio i complimenti ai fratelli Safdie che sono riusciti a farmi stare incollato davanti allo schermo durante la partita di pallacanestro a me che di pallacanestro non capisco un accidenti.

Il miglior film di Adam Sandler dove torna a recitare cosa che aveva smesso di fare all’epoca di Big Daddy pappapero.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext