?>Recensione | Una notte al museo | Senza titolo

Recensione su Una notte al museo

/ 20066.3719 voti

19 gennaio 2013

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Ma di nuovo, pure Owen Wilson c’è. Proprio un film da Robin Williams, quanti ne ha fatti Robin Williams di film brutti così? Anziché girare, che so, qualcosa come Good Morning Afghanistan, che sarebbe di certo stato migliore. Infatti è anche qui, ad aiutare Ben Stiller con tutta quella roba molto interessante che c’è nel museo, farsi inseguire dal cucciolo di scheletro di dinosauro e urlare più forte degli unni. Wow.

Non so, a me l’unica cosa che fa ridere di Ben Stiller è che sia basso, ma non mi sembra un grande merito. Però pensare che qualcuno vada al cinema per vedere una cosa così mi lascia perplesso, ci posso far niente.

Oh, e a me sta simpatico Robin Williams, come le mie coinquiline, gli voglio molto bene, anche se non si direbbe, soprattutto all’italiana lamentosa. Però l’acredine va pur riversata da qualche parte, e tagliare in due Robin Williams non è neppure una pessima idea (ah vecchio porco, alla fine ti scopi quella specie di Pocahontas, che ti credi, di esser Woody Allen?) – tanto alla fine i pezzi ritornano insieme con la cera. E muori una volta! Tiene la melensaggine al posto del sangue quest’uomo.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext