Recensione su Un weekend da bamboccioni

/ 20105.6148 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 11 agosto 2011 in Un weekend da bamboccioni

Il secondo cambio di programma consecutivo di canale5 (saltato Spanglish), martedì mi ha fatto optare per questo film.
Onestamente mi aspettavo un film più stupido, invece risulta una buona commedia simpatica e divertente. Un gruppo di ragazzi si ritrova per la morte del coach della squadra di basket; riscoprono così l’amicizia e si allontanano un pò dalla tecnologia che ha una brutta influenza soprattutto sui figli.
Buono il cast che vado ad esaminare nel dettaglio.
Adam Sandler che lavora ad Hollywood e ha i figli viziati che per chiedere una cosa alla tata usando il telefonino; sposato con Salma Hayek stilista sempre impegnata che riserva poco tempo per sè stessa e la famiglia.
Kevin James, robusto, sposato con Maria Bello che allatta ancora il figlio di 4 anni. Proprio al figlio si deve una delle battute migliori quando fa riferimento al seno di Salma Hayek (“Posso averne un pò del suo latte?”).
Chris Rock, di colore, è quello che fa battute a raffica, è sposato con Maya Rudolph incinta e la madre di lui vive ancora con loro.
David Spade è un donnaiolo, single; non avendo una famiglia, esagera un pò con l’alcool.
Infine Rob Schneider a cui piacciono le signore più anziane (stavo cercando il termine più corretto).
Arrivano poi le figlie di Rob Schneider, due troppo belle per essere sue e che creano un pò di scompiglio tra gli amici; una invece più simile al padre.
Infine comparsata di Steve Buscemi (è quello che si butta giù col la carrucola appeso con i piedi).
Alcune scene un pò demenziali (il belloccio al parco acquatico ad esempio), qualche battuta molto divertente (vedi ragazzino sopra) e nel complesso una commedia abbastanza piacevole malgrado l’orribile titolo italiano

Lascia un commento

jfb_p_buttontext