Recensione su Un viaggio a quattro zampe

/ 20197.04 voti

Il voto sarebbe un 6.5 / 21 Novembre 2019 in Un viaggio a quattro zampe

Storia della cagnolina Belle e del suo avventuroso viaggio per tornare a casa.
La storia è narrata dal punto di vista della cagnolina Belle che vive con altri cuccioli e la madre assieme a dei gatti in una casa in via di demolizione. Un giorno arriva Lucas (Jonah Hauer-King) con l’amica Olivia (Alexandra Schipp vista negli ultimi X-men) per dare da mangiare ai gatti e scoperta Belle, decidono di adottarla (Lucas in particolare). Ma siamo a Denver dove i cani pitbull (la razza di Belle) sono ritenuti pericolosi e vietati; dopo una prima cattura degli accalappiacani, Lucas e la madre Terri (Ashley Judd) devono mandare Belle da alcuni amici nel Nuovo Messico. Belle però non ci sta e decide di tornare a casa, tanto sono solo 600 Km 🙂
Il film con cani protagonisti toccano sempre qualche corda del mio cuore; qua si alternano emozioni, si sorride spesso (anche per l’amicizia particolare di Belle con un puma), si soffre un po’ (ma non troppo) e si segue con qualche apprensione il viaggio di Belle. Qualche piccola incongruenza (un giorno Terri e Lucas decidono di portare Belle al centro veterani dove lui lavora per “nasconderla” al padrone di casa ma il giorno prima lo stesso padrone di casa aveva visto insieme sulla soglia Terri e la cagnolina…).
Assurda la legge di Denver per i pitbull; come la maggior parte dei cani non è la razza ad essere pericolosa ma l’educazione (o la mancanza di essa) ricevuta dal padrone. Belle nel corso della sua avventura riesce a dare supporto ad alcune persone oltre al puma; dai veterani che intrattengono un buon rapporto con lei, al barbone che invece cerca di sfruttarla per impietosire la gente ad elargire più soldi in elemosina.
Nel resto del cast da citare Edward James Olmos (il barbone), Wes Studi è il capitano Mica.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext