?>Recensione | Un tranquillo weekend di paura | La Natura vince...

Recensione su Un tranquillo weekend di paura

/ 19727.1118 voti

La Natura vince sempre contro la superbia dell’uomo / 9 agosto 2015 in Un tranquillo weekend di paura

Quella in cui si ritrovano immersi quattro giovani amici di Atlanta è una natura bellissima e incontaminata, ma ostile e lontana da ogni legge della civiltà.
E’ una natura furiosa, che grida il suo malcontento contro la distruzione che piano piano sta attuando l’uomo nei suoi confronti e lo punisce duramente per averla sfidata, per averla sfruttata per secoli.
Una profonda riflessione sullo scontro perpetuo tra uomo e natura, un film indubbiamente datato(conta già quarantatré primavere), ma che mantiene ancora oggi tutta la sua potenza visiva e tutta la sua bellezza grazie agli splendidi paesaggi, esaltati da una fotografia più che notevole.
Anche la trama è molto bella, angosciante, inquietante e fa riflettere su molti aspetti, in primis come scritto sopra la violenza dell’uomo nei confronti della natura, una violenza insita in ogni essere che, una volta immerso in un luogo senza regole e senza etica morale, si scatena in una ferocia inaudita, simile a una bestia dagli istinti primordiali.
Realizzato con un budget più che irrisorio, è a mio modesto parere uno dei film più belli e angoscianti degli ultimi quarant’anni, un film splendidamente diretto e ben recitato da tutti gli attori protagonisti, tra i quali spicca un giovane e affascinante John Voight(il papà di Angelina Jolie).
Mitica la scena del “duello tra banjo”.
Un cult da riscoprire.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext