Recensione su Un maledetto imbroglio

/ 19597.442 voti

Riadattando / 29 Settembre 2018 in Un maledetto imbroglio

PietroGermi leggendo quer pasticciaccio non capendo chi era l’omicida nel libro (cosa superflua per quel giallo) ne ha scelto un altro per il suo film.
Quest’opera è la dimostrazione che pur stravolgendo l’opera (credo che non sia possibile portare sullo schermo un libro complesso come quello di Gadda) e cambiandone l’essenza, si possa fare un ottimo film.
Riprende molto i noir francesi (vedi anche cappello e sigaro) riadattandoli alla realtà italiana, ma questa ne è solo la cornice e non la protagonista. Rimette il giallo al centro del racconto costruendo un ottimo lungometraggio

Lascia un commento

jfb_p_buttontext