Cosa piove dal cielo?

/ 20116.865 voti
Cosa piove dal cielo?

Roberto è un uomo solitario e scorbutico, che vive praticamente dentro la sua ferramenta e i cui rapporti sociali si limitano a qualche parola scambiata con i suoi clienti; non si direbbe certo un tipo sensibile o altruista, eppure quando incontra Jun, un ragazzo cinese che non parla una parola di spagnolo ma sembra chiaramente alla ricerca di qualcosa, decide di cercare di aiutarlo: ancora non sa che l'impresa sarà più difficile del previsto e che si ritroverà, suo malgrado, coinvolto in una singolare convivenza.
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: Un cuento chino
Attori principali: Ricardo Darín, Ignacio Huang, Carolina Hsu, Muriel Santa Ana, Iván Romanelli, Pablo Seijo, Derli Prada, Joaquín Bouzas, Gustavo Comini, Yu Sheng Liao, Eduardo Jin Lin, Heng Wang, Vivian El Jaber, Enric Cambray, Javier Pinto, Pochi Ducasse, Liliana Cuomo, Claudio Torres, Sebastián Codega, Alejandro Acuña, Kevin Schiele, Germán Rodríguez, Tony Fann, Fernando Liu, Hir Chou Chen, Zhenghui Liu, Sebastián Hsu, Xari Lin, Fernando Liao, Hung Chen Chang, Bin Qu, Berta Cubillo, José Moledo, Raúl Martínez, Julia Castelló Agulló, Mostra tutti

Regia: Sebastián Borensztein
Sceneggiatura/Autore: Sebastián Borensztein
Colonna sonora: Lucio Godoy
Fotografia: Rolo Pulpeiro
Produttore: Gerardo Herrero, Mariela Besuievsky, Juan Pablo Buscarini, Ben Odell, Pablo E. Bossi, Axel Kuschevatzky
Produzione: Argentina, Spagna
Genere: Commedia, Fantasy
Durata: 93 minuti

Dove vedere in streaming Cosa piove dal cielo?

La mucca del destino. / 15 Maggio 2014 in Cosa piove dal cielo?

(Sei stelline e mezza)

Il protagonista del film è un uomo congelato nel rimpianto di ciò che avrebbe potuto fare per evitare ad altri di soffrire, così, adesso, è scorbutico con chiunque, cova accidia e rasenta la misantropia. Si tratta di un personaggio dolente ma interessante, perché anche davanti a ciò che, in altre situazioni cinematografiche, sarebbe stato rappresentato con toni patetici o accomodanti, continua a dimostrarsi fallace, contraddittorio, perfino irritante, insomma umano.

Nel complesso, questa pellicola argentina è decisamente interessante, anche se pecca di una certa involuzione dalla metà in poi, quando si trova alle prese con i discioglimenti di alcuni nodi narrativi.

Darìn si conferma solido e capacissimo interprete, teneramente indifeso (pure troppo) Ignacio Huang.

Leggi tutto

11 Ottobre 2012 in Cosa piove dal cielo?

La storia forse non è del tutto una novità e l’idea dell’assurdità e dell’insensatezza di certi fatti della vita si è già rivelata una buona base per lo sviluppo di un film (Magnolia, per certi versi, si appoggia a questo e anche The Darwin Awards, pur in un’ottica totalmente diversa), ma la commedia all’agro-dolce argentina ha già dimostrato di meritare attenzione (vedi 9 regine, sempre con Darin) e questo film, premio della Giuria allo scorso festival di Roma, non fa eccezione.
Ben condotto, nella sua “normalità” (o meglio nella quotidiana semplicità con cui prende in esame la vita di un uomo che può sembrare noioso e monotono), si avvale di un grande protagonista, l’ottimo Ricardo Darin (9 regine, Il segreto sei suoi occhi) che ha il viso giusto e l’espressione perfetta per incarnare questo solitario personaggio la cui vita verrà rivoluzionata da un..cinese.
Una bella commedia con qualche cosa in più del mero film d’intrattenimento.

Leggi tutto

Film normale ! / 4 Giugno 2012 in Cosa piove dal cielo?

Dai commenti sembrava un bellissimo film, ma dopo averlo visto dico che la sufficienza possa bastare ! Niente di eccezionale !

Attenzione alle mucche volanti / 2 Maggio 2012 in Cosa piove dal cielo?

La solitudine di Roberto , un uomo orfano , indurito dalla tragica esperienza della guerra delle Falkland, introverso ma fondamentalmente buono , che si concede una collezione di articoli di giornale riguardanti fatti strani accaduti nel mondo come unico svago in un’esistenza monotona fatta di giornate tutte ugualmente grigie , interrotta dall’improvvisa apparizione di un giovane cinese , che non parla una sola parola della sua lingua , che sconvolge tutti i suoi maniacali riti quotidiani ma che riuscirà anche a cambiargli la vita.
Mi è piaciuto questo film d’esordio di Borenzstein , un regista a me totalmente sconosciuto, con uno splendido Ricardo Darin (quello del bellissimo “Il segreto dei suoi occhi”) nella parte di Roberto ed un bravo Huang Sheng Huang .
Una piccola chicca che mi sento di suggerire.

Leggi tutto

28 Luglio 2011 in Cosa piove dal cielo?

Muy bien hecho e interesante. Ricardo Darin, como de costumbre, es muy valiente.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.