1997

U Turn - Inversione di marcia

/ 19976.144 voti
U Turn - Inversione di marcia
U Turn - Inversione di marcia

Per Bobby le cose sembrano finalmente girare per il verso giusto: ha messo insieme i 13000 dollari che deve ad un pericoloso mafioso russo e sta filando dritto a Las Vegas a bordo della sua amata Mustang per saldare il debito. Quando il manicotto del motore esplode lasciandolo a piedi in una sperduta cittadina dell'Arizona, a Bobby sembra solo un piccolo inconveniente rispetto a quello che ha passato: in realtà i guai per lui sono appena cominciati...
laschizzacervelli ha scritto questa trama

Titolo Originale: U Turn
Attori principali: Sean Penn, Nick Nolte, Jennifer Lopez, Joaquin Phoenix, Claire Danes, Powers Boothe, Billy Bob Thornton, Jon Voight, Abraham Benrubi, Richard Rutowski, Aida Linares, Sean Stone, Ilia Volok, Brent Briscoe, Bo Hopkins, Julie Hagerty, Annie Tien, Sheri Foster, Laurie Metcalf, Liv Tyler, Jeff Flach, Valeriy Nikolaev
Regia: Oliver Stone
Sceneggiatura/Autore: John Ridley
Colonna sonora: Ennio Morricone
Fotografia: Robert Richardson
Costumi: Beatrix Aruna Pasztor
Produttore: John Ridley, Dan Halsted, Clayton Townsend
Produzione: Francia, Usa
Genere: Drammatico, Thriller
Durata: 125 minuti

4/8 / 11 Giugno 2012 in U Turn - Inversione di marcia

E' il voto più difficile che mi trovo a dover assegnare perchè non ci sono oscillazioni, anche lievi, in un'unica direzione. Non è questione di sfumature e dubbi tra, ad esempio, un 6.5 o un 7.
No qui o è 4 o è 8.
E' un 4 se l'intento di Oliver Stone era quello di fare un thriller piuttosto violento, ambientato in un posto abbandonato da Dio, con... continua a leggere » tutti i soliti personaggi che saltano fuori in queste situazioni (lo sceriffone, la figona, il maritino cattivo e geloso, il barbone, il pazzoide e lo scemo di turno). La regia è troppo manieristica, frenetica nella ricerca di particolari, spesso ridondanti, vuole essere pulp ma si capisce che è esagerata.
Sean Penn è in grande forma, Nick Nolte con quella ridicola dentatura non si può vedere, Jon Voight sembra davvero un indiano e Jennifer Lopez è una vera bomba sexy. Billy Bob Thornton ha il personaggio migliore in assoluto (il meccanico pazzo per cui si è reso irriconoscibile! Il film meriterebbe un 8 solo per lui!) e Joaquin Phoenix deve essersi guadagnato la parte di Johnny Cash dopo essersi presentato in scena in questo film con quel look country. C'è anche Claire Danes che a me è piaciuta parecchio. Il cast quindi è di tutto rispetto.
Ora, se l'intento di Stone era quello di realizzare un film molto cinico, intriso di quell'humour nero e talmente irrazionale da sembrar vero, allora l'obiettivo è pienamente raggiunto perchè la sfiga che aleggia come un corvo sul povero Sean Penn raggiunge livelli pazzeschi. Gli stravolgimenti degli intrighi ed i colpi di scena sono scontati e a tratti ridicoli ma se visti nell'ottica di un'ironia sadica e graffiante danno un tocco di classe al film.
Quindi, dal momento che non ho capito che cosa volesse fare Stone, la media aritmetica tra 4 e 8 è 6.
Ora lo chiamo e cerco di capirci un pò di più...

31 Gennaio 2011 in U Turn - Inversione di marcia

Prima metà fulminante, poi il troppo stroppia.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.