Recensione su Twilight

/ 20084.7896 voti

6 Gennaio 2015

Premetto che non sono un’appassionata della saga della Meyer e ho deciso di guardare questo film spinta solo da un’insana curiosità che mi prende ogni volta che mi trovo davanti a un fenomeno “culturale”(se così lo si può definire) di massa.
Non nutrivo grandi aspettative, di conseguenza non posso ritenermi delusa, ma quello che mi sono trovata davanti è stato di gran lunga peggiore di quello che pensassi.
E’ il classico prodotto commerciale creato ad arte per ammaliare i ragazzini, l’amore impossibile tra due persone(lei la classica ragazza timida, introversa e con alle spalle una marea di problemi personali, lui il classico bello e dannato) è un tema visto e stravisto, ma ciò che mi ha dato maggiormente fastidio è il completo stravolgimento che è stato fatto sul mito del vampiro, togliendo a questo essere che ha affascinato per secoli milioni di letterati e studiosi quel fascino tenebroso e ammaliante che lo ha sempre contraddistinto.
Inoltre ho trovato i dialoghi di una banalità impressionante(lo scambio di battute tra i due nel bosco è qualcosa di penoso), gli effetti speciali pessimi e la colonna sonora talmente piatta da farmi quasi addormentare.
In sostanza un film che è soltanto un fenomeno di massa creato dal nulla, che si basa su una sceneggiatura che più banale non si può, sui soliti cliché e sui soliti attori bellocci, ma si sa, ai ragazzini di oggi questo basta e avanza per gridare al capolavoro.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext