Recensione su Tutte pazze per Ken

/ 19966.52 voti

Abboccato! / 7 aprile 2014 in Tutte pazze per Ken

Sufficientemente stralunato da incontrare i miei gusti. La trama di per sé non avrebbe da offrire nulla di nuovo se il tutto non fosse pervaso da tanta stramberia ed orbitasse attorno ad alcune trovate narrative che non saprei neanche come definire.
Il Ken in questione è in realtà quanto di più lontano dall’omonimo figurino marchiato Mattel, più un ibrido fra David Carradine (il suo Bill) ed un’aringa che un vero e proprio essere umano.
Ne ho apprezzato le belle inquadrature, che seguono l’ensemble di personaggi pupazzati sullo sfondo di un paesaggio australiano di aspra bellezza e le fantastiche atmosfere musicali anni ’70 nelle quali Barry White la fa da padrone.
Migliore opera prima a Cannes ’96.
Chiuderei con il seguente link ad un fotogramma che secondo me ben rende onore al tono della pellicola:pippipiripipiTHEHUSTLE!

Lascia un commento

jfb_p_buttontext