Recensione su L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo

/ 20157.1136 voti
L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo
Regia:

Ennesimo biopic / 28 Marzo 2016 in L'ultima parola - La vera storia di Dalton Trumbo

Premettendo che questa proliferazione di biopic ormai non fa altro che dimostrare una cronica carenza di idee in quel di Hollywood, c’è da notare come questo film avrebbe avuto tutte le carte in regola per fare incetta di Oscar: Hollywood che racconta se stessa e le proprie contraddizioni. Una pagina vergognosa della propria storia che rimane una ferita aperta (solo pochi anni fa le polemiche per l’Oscar alla carriera assegnato ad Elia Kazan) e un attore camaleontico (che rimane la cosa migliore del film), il grandioso Bryan Cranston. Il film di Jay Roach, che da un po tempo tenta di staccarsi dal genere della commedia, però è didascalico e non del tutto a fuoco con personaggi secondari monodimensionali (tocca l’apice con l’orrendo imitatore di Kirk Douglas), una parte centrale noiosa oltre il lecito per poi riprendersi nel finale.
Bizzarro che quasi in contemporanea sia uscito il nuovo film dei Coen che racconta di una vicenda molto simile ma con toni ovviamente più orientati sul grottesco.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext