Recensione su Equipaggio Zero

/ 20196.713 voti

Niente di nuovo, ma belle facce e bella musica / 26 Febbraio 2021 in Equipaggio Zero

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Niente di nuovo sotto il sole della storia di formazione, ma, tutto sommato, ho trovato Equipaggio Zero un film gradevole, con belle facce e bella musica.

Credo che contenga alcune incertezze nella definizione di certi personaggi (es. l’ambiguità di Miss Massey – Allison Jenney – è solo sbozzata; la cattiveria delle Birdie è totale, non ci sono sfumature) e situazioni (es. il padre di Joseph, che vorrebbe il figlio “macho” e prova a farlo giocare a football, non batte ciglio quando il bambino entra nelle Birdie e, di punto in bianco, è solidale con lui: insomma, non c’è transizione).

Il film del duo di registe Bird & Birdie sa tanto di già visto (qualcuno ha detto Little Miss Sunshine?) e non approfitta del contesto culturale e geografico scelto (la Georgia degli anni Settanta del film sembra non avere nessun tipo di conflitto sociale in atto) per caratterizzare in maniera peculiare la storia.

Ma, nel complesso, tutto funziona e il cast supporta bene il racconto. I bambini sono perfetti. Viola Davis -che è tra i produttori del film – pure (anche se il suo personaggio, come quello della Jenney, avrebbe meritato una scrittura più “convinta”).
Forse, ho trovato un po’ lunga e troppo accondiscendente la scena dell’esibizione dell’Equipaggio Zero: anche qui, nessuna novità.
Però, nel corso del film (in sostanza, un buon intrattenimento per grandi e piccini), ho riso e sorriso spesso: quindi, per me, obiettivo raggiunto.

Lascia un commento

jfb_p_buttontext