Recensione su Torque - Circuiti di fuoco

/ 20043.337 voti

27 Gennaio 2012

Non fatevi ingannare dalla trama; più che un thriller è un film d’azione.
Dopo il successo di Fast and Furious gli americani hanno scoperto che il binomio donne-motori poteva funzionare (!!!). Ecco quindi questa pellicola d’azione in un mix di sgommate su due ruote (non potevano proprio copiare pari-pari) e belle ragazze. La trama e la recitazione sono abbastanza esili ma discretamente compensate da scene d’azione e furiosi inseguimenti. Alcune scene poco credibili (es: la scena del treno), finale un po’ fumettistico ma il film si lascia vedere abbastanza.
Raggiunge a stento la sufficienza; c’è però una cosa mal digerita da parte mia.
Ad un certo punto Ford (il protagonista) esclama: “Vivo un quarto di miglia alla volta”. D’accordo la citazione ma copiare esattamente una battuta di Vin Diesel mi sembra un po’ troppo.
Adam Scott che interpreta l’agente Fbi un po’ particolare (invece che il solito look, veste in modo sciatto e con scarpe da ginnastica) l’abbiamo già visto in “High crimes” (l’avvocato militare pivello).

Lascia un commento

jfb_p_buttontext