Recensione su Tornando a casa per Natale

/ 20105.77 voti

Un Natale agrodolce all’insegna della fragilità umana / 9 Gennaio 2016 in Tornando a casa per Natale

Da una raccolta di racconti di Levi Henriksen, Bent Hamer trae spunto per un’interpretazione del Natale che esula dai canoni del buonismo di circostanza e pone in evidenza i retroscena emotivi che lo caratterizzano.
Francesco Naldi, nel suo blog “Recensioni senza recinzioni”, si sofferma sulla particolare angolazione utilizzata da Hamer nella costruzione delle diverse storie e nell’apparente contrarietà al Natale che in realtà altro non è se non una riflessione sul suo reale significato umano:
http://francesconaldi.blogspot.it/2012/12/tornandoa-casa-per-natale-2010-titolo.html

Molto simile, seppur con qualche riserva di ‘già visto’, l’opinione di Antonio Maria Abate nella recensione pubblicata su Cineblog.it:
http://www.cineblog.it/post/25680/tornando-a-casa-per-natale-recensione-in-anteprima

Lascia un commento

jfb_p_buttontext