2015
10 Recensioni su

Tomorrowland - Il mondo di domani

/ 20156.0141 voti
Tomorrowland - Il mondo di domani

originale / 7 Marzo 2018 in Tomorrowland - Il mondo di domani

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

Tomorrowland è un mondo parallelo in cui bisogna per entrare bisogna essere invitati, ma per avere l’onore di poter andare a vivere in questo posto stupendo bisogna anche essere un inventore geniale. E’ questo il sogno del piccolo Frank Walker che grazie ad Athena, una bambina speciale, riuscirà a far avverare il suo sogno. Purtroppo come tutte le cose prima o poi hanno una fine. Salto temporale, siamo ai giorni nostri, Casey Newton è una ragazza piena di risorse, tutto comincia quando incappa per caso in una spilletta strana che la trasporta solo visivamente alla Tomorroland di un tempo. Le cose si complicano quando Athena, la bambina che era addetta a reclutare geni, la contatta e la mette a conoscenza di una dura realtà. Il film mi ha ricordato una sorta di moderna storia infinita, piena di action e fantavolosi effetti speciali. La storia è avventurosa e non si perde in troppe spiegazioni. E’ così punto. Accettata la situazione si va verso la scoperta e la salvezza di Tomorrowland ma anche del mondo intero. Un film carino che tiene alto il ritmo.

Leggi tutto

Tutto è possibile / 2 Maggio 2016 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Buon film in pieno stile Disney con una storia che permette di sognare.
Inizio un pò particolare con i due protagonisti, Frank Walker (George Clooney) e Casey Newton (Britt Robertson), che registrando un video raccontano gli antefatti che li hanno portati alla registrazione.
Scopriamo così il misterioso mondo di Tomorrowland, l’infanzia di Frank Walker con il suo primo approccio a questo mondo e soprattutto, ai giorni nostri, l’impatto di Casey con questo mondo.
Splendido il personaggio di Casey, sognatrice ribelle dotata di una buona dose di ottimismo grazie soprattutto al padre. Buona storia a corredo di ottime immagini di Tomorrowland e un pò di azione nel nostro mondo per la caccia a Casey e soprattutto ad Athena (Raffey Cassidy).
Nel resto del cast da citare il Dr. House, al secolo Hugh Laurie, nei panni del governatore di Tomorrowland.

Leggi tutto

Passabile / 26 Aprile 2016 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Sufficiente film fantascientifico/avventuroso della Disney che, pur mostrando buone premesse, non decolla mai realmente. Peccato, perché appunto l’idea iniziale era tutt’altro che brutta. Il film comunque non è malvagio, però una volta finito non ti lascia davvero molto. Fantastica invece la realizzazione tecnica, gli scenari futuristici sono veramente belli. Bene il cast, con volti noti ed esperti affiancati da attrici più giovani che se la cavano discretamente nel complesso.

Leggi tutto

/ 17 Aprile 2016 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Ma che è sta porcheria?

Un domani che, spero, non verrà mai. / 3 Ottobre 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

No.
Non riesco neppure ad esprimere troppo un giudizio, per cui sarò breve: BECERO POPULISMO.
Il buonismo classico della Disney e di certa cinematografia americana in generale, trapela da ogni poro di questo film.
Pubblicizzato nei cinema in modo vergognoso, m’ha messo la pulce nell’orecchio e, alla fine, mi sono deciso a vederlo.
Due ore e dieci minuti buttati.
Scontato, noioso, inutile…
Parte bene ma la partenza dura solo 15 minuti, che in un film di 130, capite bene che è davvero poco!
Il mondo finirà perché gli esseri umani, con negligenza, non fanno altro che continuare ad andare avanti “così”, e quindi la colpa è loro, sebbene non sia proprio loro…perché se non si arrendono e crederanno nei propri sogni, riusciranno a cambiare le cose!
..e vuoi che non ci riescano, questi umani del piffero?
Consigliato a: Chi non abbia un sistema nervoso funzionante.

Leggi tutto

Tomorrowland: occasione mancata / 22 Giugno 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

ATTENZIONE su indicazione dell'autore, la recensione potrebbe contenere anticipazioni della trama

(Sei stelline e mezza)

Credo che Tomorrowland sia stato vittima di una campagna pubblicitaria onerosa ma poco incisiva che non ha permesso al film di incontrare davvero la curiosità del pubblico: adatto sia ad un’audience adulta che pre-adolescenziale, presentato davvero come un film di avventura sci-fi per ragazzi e non solo come un oggetto misterioso da scoprire, il nuovo lavoro di Brad Bird avrebbe potuto rivelarsi un buon successo.

Personalmente, sono un’appassionata di trailer, li guardo con piacere anche se, ultimamente, sembrano rivelare troppo delle trame dei film: ebbene, quello di Tomorrowland, visto spesso in sala ed intercettato sul web non mi ha mai incuriosita. Mai.
Ammetto che si è rivelato un buon intrattenimento, ben realizzato dal punto di vista estetico, ma che, sicuramente, presenta qualche difetto palese, alcune ingenuità che una produzione Disney con un budget così alto (190 milioni di dollari… e pare che finora ne abbia incassati solo 6 di più) non avrebbe dovuto commettere.

In primis, il minutaggio eccessivo legato alla prolissità della sceneggiatura: le premesse del film, infatti, sono più articolate e complesse del suo sviluppo. Casey impiega un tempo cinematograficamente eterno per coinvolgere Frank e la storia sembra non decollare mai, cosa assai disdicevole in un film che dovrebbe fare del ritmo narrativo uno dei suoi punti di forza.

Anche la trama ha qualche falla: sarò pedante, ma mi sono domandata che fine avesse fatto la madre di Casey, presente nel video amatoriale con lei bambina e poi scomparsa senza colpo ferire dalla vicenda. La mamma di due figli scompare e non se ne parla: mi sembra strano per la Disney (e non solo). Che sia stato fatto qualche brusco taglio in fase di montaggio? (ad un certo punto, ho pensato che anche la donna avesse ricevuto una spilletta che ne avrebbe potuto giustificare la scomparsa nella dimensione parallela 😀 )

Un villain ridicolo: ecco, se non c’è il cattivo ben caratterizzato, non c’è storia, letteralmente. E quello interpretato da Hugh Laurie, in potenza, sembrava un personaggio da manuale. Ma, complici costumi ridicoli (né rétro, né futuristici), un elisir di giovinezza declassato a frullato (è stato inventato davvero un modo per restare eternamente giovani? Parliamone) ed uno spiegone all’acqua di rose… puff, la sua allure si è dissolta.

La soluzione finale, infine, è abbastanza puerile, ma, a conti fatti, rientra nel solco positivo della cinematografia che precede e sostiene il film, a cui Bird attinge da sempre, con risultati però più convincenti (vedi, il delizioso Il gigante d ferro).

Mi è piaciuto immaginare questo Tomorrowland a cartoni animati (non in CGA, comunque): molte soluzioni visive (e non, vedi i continui ruzzoloni praticamente indolori dei protagonisti) sembrano mutuate dai cartoon classici.
Insomma, un film un po’ zoppicante che avrebbe potuto rappresentare un episodio felice della produzione disneyana, ma che lascia un po’ perplessi.

Bravo Clooney: mi domando come mai la sua presenza induca gran parte del pubblico a credere che potrebbe “rovinare” un film. Riflettendoci bene sopra, a memoria mia, non mi viene in mente un titolo in cui egli sia presente così brutto da imputare a Clooney qualsivoglia demerito. Temo che l’attore stia seplicemente scontando il proprio “divismo”.

Leggi tutto

28 Maggio 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Credo che come idea di base la storia non sia malaccia…però è stata davvero sfruttata male!!!

There’s a great big beautiful Tomorrowland / 26 Maggio 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Il mondo del domani in realtà non è nel domani ma è in un oggi parallelo, raggiungibile da un razzo nascosto nella Torre Eiffel. Lì un gruppo di capoccioni si è accorto che il resto dell’umanità è destinato all’estinzione, percui si sono creati un mondo parallelo gestito un po’ meglio dove eventualmente potranno emigrare tutti quanti, un giorno.
Da questa utopia viene cacciato a pedate George Clooney, che stava lì sin da bambino, prodigio qual era. Ora tenta di rientrarci grazie a una bambina speciale e a una ragazza motivata e positiva.
George Clooney, che pensi sempre ti rovinerà il film, che è stato un errore di casting, alla fine scopri che è proprio bravo, oltre che a recitare, a farsi da parte quando la sua popolarità rischia di abbagliare tutto il resto. In questo senso è un perfetto “adulto disneyiano”: una guida per bambini ancora ingenui, una fonte di risposte per bambini ancora curiosi, un eroe senza paura che si sacrifica per bambini ancora innocenti. Farà tutto lui, ma il merito se lo prenderanno i bambini. Oltre all’adulto disneyiano, troviamo gli effetti speciali disneyiani, sgargianti, sofisticati, pratica bacchetta magica per bambini ancora creativi. Corona il tutto la colonna sonora epica di Michael Giacchino (sulla scia di quella di John Carter, precedente tentativo fantascientifico disneyiano, purtroppo floppato in malo modo).

Leggi tutto

Mah…. 5 / 23 Maggio 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

Un Disney davvero noioso! Dopo una lenta partenza, sembra quasi riprendersi dal fascino della spilla, dallo spostarsi da questo mondo all’altro con il semplice tocco… poi arriva Clooney e come solito tutto diventa ridicolo. Molte cose rimaste in sospeso, inspiegabili, e il tutto per dire cosa?! Continuate a sognare?! Mah… forse per i bambini è un viaggio affascinante, anche se ho i miei dubbi…
Che noia: un 5 giusto per qualche effetto speciale, sennò era un 4.

Leggi tutto

23 Maggio 2015 in Tomorrowland - Il mondo di domani

film pieno di pubblicità non tanto occulta. La storia poteva essere sviluppata meglio; grande interpretazione di Raffey Cassidy, già un giovane talento. La storia d’amore tra Atena e Frank è molto tenera e mi è dispiaciuto molto per come è finita.

inserisci nuova citazione

Non ci sono citazioni.

Non ci sono voti.