1962

Il buio oltre la siepe

/ 19628.2192 voti
Il buio oltre la siepe
Il buio oltre la siepe

Dall'omonimo romanzo di Harper Lee, vincitore del Premio Pulitzer. Primi anni Trenta: a Maycomb, una piccola cittadina dell'Alabama, un agricoltore bianco sostiene che sua figlia sia stata violentata da un uomo di colore, Tom Robinson. I bianchi razzisti di Maycomb ritengono Tom colpevole prima ancora che il caso finisca in tribunale. Soltanto una persona è convinta del contrario: Atticus Finch, l'avvocato al quale il giudice affida il compito di difendere Tom. Nel 1963 Il buio oltre la siepe vinse tre Oscar (Miglior Attore Protagonista, Gregory Peck, Miglior Sceneggiatura Non Originale e Miglior Scenografia), tre Golden Globe (Miglior Attore in un Film Drammatico, Miglior Colonna Sonora e Miglior Film Promotore di Amicizia Internazionale) e un David di Donatello (Miglior Attore Straniero, Gregory Peck).
schizoidman ha scritto questa trama

Titolo Originale: To Kill a Mockingbird
Attori principali: Gregory Peck, Mary Badham, Phillip Alford, John Megna, Brock Peters, James Anderson, Estelle Evans, Collin Wilcox Paxton, Frank Overton, Rosemary Murphy, Ruth White, Robert Duvall, Paul Fix, Alice Ghostley, William Windom, Crahan Denton, Richard Hale, R.L. Armstrong, Eddie Baker, Bobby Barber, Danny Borzage, John Breen, Jess Cavin, Steve Condit, David Crawford, Frank Ellis, Charles Fredericks, Herman Hack, Jester Hairston, Chuck Hamilton
Regia: Robert Mulligan
Sceneggiatura/Autore: Horton Foote
Colonna sonora: Elmer Bernstein
Fotografia: Russell Harlan
Costumi: Rosemary Odell, Seth Banks
Produttore: Alan J. Pakula, Harper Lee, Robert Mulligan, Gregory Peck
Produzione: Usa
Genere: Drammatico, Poliziesco, Thriller
Durata: 129 minuti

Bellissimo / 10 aprile 2018 in Il buio oltre la siepe

Come anche il libro. Che per l'epoca immagino fosse uno scandalo scrivere certe cose.

Un grande classico / 14 novembre 2016 in Il buio oltre la siepe

Film meraviglioso, di grandi emozioni con Gregory Peck che regala agli archivi una delle migliori performance attoriali in film di questo genere con una parte che gli calza a pennello.
Il processo, ma in generale la vicenda, vista dagli occhi di tre bambini, assume uno stato di grande tensione e bizzarria.
Jem, Scout e Dill rappresentano le più belle... continua a leggere » virtù: il coraggio, la curiosità e la fantasia che quasi sono in contrasto con il cinismo becero e l'onda razziale che bagna questa cittadina imborghesita del Sud. Ma ad elevarsi a status di eroe ci pensa l'avvocato Atticus disposto a inimicarsi la città e ad esporsi a giudizi pur di salvaguardare la sua integrità e a dare l'esempio ai propri figli.

Riflessioni su Il buio oltre la siepe / 8 gennaio 2016 in Il buio oltre la siepe

Ricordo il sadismo di mia madre che mi terrorizzava con questo film. Per un bambino è estremamente suggestivo ma anche per un adulto la tensione non manca. Un film atipico per gli anni. Anticipa di decenni film come Il miglio verde con non minore pathos. Non scorderò mai quanta impressione mi fece da piccolo, quando giustiziano quel povero cane rabbioso.... continua a leggere » In fondo che ne sapevo io della rabbia?! Io ci vedevo solo un cane che abbaiava un po' troppo. Poverino, ancora mi fa pena. Poi ovviamente durante il processo schiacciavo dei pisolini che non finivano più! Come vedete io sono totalmente di parte quindi non so quanto vi convenga fidarvi di me... ma... Guardatelo assolutamente!

Non si uccide un uccellino. / 18 agosto 2015 in Il buio oltre la siepe

Stupendo adattamento di uno stupendo romanzo.
Considero uno dei migliori adattamenti da un opera cartacea.
La stessa autrice disse:

"Se l'integrità di un adattamento cinematografico può essere misurata dal grado con il quale gli intenti dell'autore del romanzo sono stati rispettati, allora la sceneggiatura del signor Foote (l'autore dello script del... continua a leggere » film, n.d.s.) dovrebbe essere studiata come un classico"

Certo le differenze tra romanzo e film ci sono, e non sono poche (molti personaggi del romanzo nel film vengono eliminati o accorpati ad altri personaggi, i fatti si svolgono con una sequenza cronologica diversa), ma quello che viene rispettato è appunto lo spirito del testo.

Nel film, come nel romanzo, emerge oltre ai ragazzi la figura di Atticus Finch, superbamente interpretato da Gregory Peck, l'ideale padre che tutti noi vorremmo essere e che avremmo voluto avere. Il modello di eroe/antieroe che non ha paura delle proprie idee, pacato ma inflessibile e giusto, che non arretra neanche davanti alla sconfitta sicura, come nel processo in cui ha l'ardire, lui figlio della borghesia del Sud, di difendere un uomo di colore contro tutti e contro tutti:

"Aver coraggio significa sapere di essere sconfitti prima ancora di cominciare e cominciare egualmente e arrivare fino in fondo, qualsiasi cosa succeda"

Una rappresentazione certo utopistica, ma affascinante, di come agli americani piace pensare di essere.

STUPENDO / 1 marzo 2014 in Il buio oltre la siepe

Meraviglioso. Sublime l'interpretazione di Peck, molto fedele al libro, come non innamorarsi? Stupendo il messaggio di fondo. Che altro dire? Se l'avete visto lo saprete da voi se invece ancora non l'avete visto.... andate a rimediare!!! =)