Recensione su Il gusto dell'anguria

/ 20056.740 voti

una scopata ci seppellirà / 23 marzo 2013 in Il gusto dell'anguria

Tra le tante, una scena svetta in mezzo alle altre.
Alla bella Shiang-chyi cadono dalla finestra le chiavi di una valigia di cui non ricorda il contenuto. Scende in strada semi nuda e imperlata di sudore dove trova una dozzina di muscolosi e aitanti operai che riparano l’asfalto. La povera Chiy si districa tra i disinteressati e scocciati lavoratori alla ricerca dell’emblematica chiave, in una voluta estetica da musical anni ’50. Alla fine la ragazza si arrende al disinteresse di quei baldi uomini e torna a casa.
Il giorno dopo, uscita per recarsi al monotono lavoro…ecco la chiave, incastonata tra l’asfalto fresco. inestricabile.
c’è bisogno di spiegare?
No, perché questo è un sequel, e Shiang-Chyi incrocerà nuovamente il baldo Hsiao-Kang, suo innamorato anni prima, che in “che ora è laggiù” sincronizzò gli orologi di taipei sull’ora della parigi in cui scappò la nostra eroina.
Cosa succederà tra un pornostar che usa il suo corpo unicamente come macchina sessuale e una donna che del suo corpo ha perso la chiave?
Cinema allo stato puro, musical compresi.

5 commenti

  1. yorick / 23 marzo 2013

    Com’è che, improvvisamente, su Nientepopcorn tutti parlano di sesso?

    • Stefania / 23 marzo 2013

      E’ primavera! 😀

      • yorick / 24 marzo 2013

        spring break per sempre, @stefania!

        • Stefania / 24 marzo 2013

          @yorick: 😀
          Tra l’altro, qui è rimasto in programmazione in un solo cinema e credo che non riuscirò ad andare a vederlo, mannaggia.

          • yorick / 24 marzo 2013

            \o/

            Recuperalo appena puoi, @stefania. Io non vedo l’ora che esca in DVD per rivederlo ad libitum. Tra l’altro, di Korine pare non sia stampato nulla un DVD, qui da noi. Stamparono “Gummo”, ma solamente in VHS. Speriamo che “Spring breakers” porti buone nuove >.<

Lascia un commento

jfb_p_buttontext